Piano pd, governo con M5S se saltasse la maggioranza

di Nino Bertoloni Meli
 Lo chiamano già «il ribaltone due». Il primo risale al 1994, governo Berlusconi, caduto dopo otto mesi grazie al «tradimento» di Umberto Bossi che pugnalò alle spalle il Cavaliere, disarcionandolo da palazzo Chigi. Il secondo è da costruire, non è ancora avvenuto, ma più d’uno nei Palazzi della politica lo dà in fieri, se non in svolgimento, e riguarda l’attuale governo. La scommessa è che ben presto, a cavallo delle elezioni europee, Lega e M5S entrino...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 13 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 14-07-2018 10:12

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 31 commenti presenti
2018-07-13 16:54:12
... perché questo Paese pullula di politici con alto senso del dovere. Se la Patria chiama, nell'ora più difficile, come si fa a tirarsi indietro? Sarebbe deprecabile cinismo!
2018-07-13 14:45:44
tranquilli sarebbe una simulazione, come studiare se un fischiabotto riuscisse mai ad arrivare su marte ;-)
2018-07-13 14:20:15
Fanno i conti senza l'oste! Non lo avete capito che e' finita un'epoca avete chiuso! Capisco che pur di tornare al potere vi vendereste a chiunque, ma ormai gli Italiani con la I maiuscola hanno capito chi siete e cosa avete combinato all'Italia in questi anni bui! Sparite non fatevi piu' sentire!
2018-07-13 13:50:28
Le iene sono in agguato. Questi mesi di digiuno di potere li stanno annientando piu` delle legnate sui denti ricevute alle elezioni. Faranno come Berlusconi, cercando di comprarsi tutti i sinistrati rifugiati nel M5S, cominciando co il BoldraFico, strano essere alieno apparso ultimamente.
2018-07-13 13:49:47
ahahahahah...............verrete sepolti da una risata
31
  • 363
QUICKMAP