CORONAVIRUS

Letti d’ospedale si trasformano in bare: messi in produzione per l’emergenza Covid

Giovedì 21 Maggio 2020 di Alix Amer
Letti d’ospedale si trasformano in bare: messi in produzione per l’emergenza Covid

Un letto d’ospedale che si trasforma in una bara. Un progetto creato per far fronte alla pandemia in Colombia. La struttura è di cartone con ringhiere metalliche che possono quindi essere abbassate e piegate per diventare una bara se il paziente dovesse morire.

Una società ha sviluppato la nuova soluzione in risposta al Covid che continua a diffondersi in Sud America. Il Brasile è la nazione più colpita in questa parte del mondo - con 271.885 vittime confermate, il quarto conteggio dei casi più alti al mondo e 17.983 morti.

Hagen Mills spara alla compagna e poi si uccide: l'attore aveva 29 anni

Infermiere sedato e intubato per 6 settimane per sconfiggere il Covid19: «Ho perso 23 chili»

Il direttore dell’azienda (ABC Display), Rodolfo Gomez, ha spiegato di essere stato ispirato a trovare una soluzione dopo aver visto un gran numero di morti in Ecuador. «Le famiglie nella città costiera di Guayaquil sono state per giorni con i loro cari deceduti in casa». Molti non erano in grado di permettersi di pagare le bare e dovevano attendere donazioni, e intanto aumentavano le notizie di morti che giacevano nelle strade.

«Quando abbiamo fatto progressi nella progettazione, ci siamo resi conto di ciò che stava accadendo in Ecuador - continua Gomez - la gente lasciava i morti in strada perché non avevano modo di seppellirli, quindi ci è venuto in mente che potevamo trasformare il letto in una bara». Dieci letti sono già pronti per essere donati agli ospedali, ma non vi è ancora alcuna indicazione se saranno messi in uso.

Il lavoro della società con sede a Bogotà che si occupa di pubblicità, è stato sospeso a causa della pandemia e così i dipendenti si sono dedicati a questa nuova progettazione. I letti di Mr Gomez possono trasportare fino a 150 chili, costano circa 80 euro ciascuno e sono stati ideati insieme a una clinica privata.

La società potrebbe produrre fino a 300 letti al mese e persino esportarli in altri paesi. Li stanno costruendo con pezzi di cartone che originariamente erano destinati a essere utilizzati nelle pubblicità ma che ora sono inutilizzati. «È più doloroso vedere i morti sdraiati sui pavimenti negli ospedali e i parenti che non sono in grado di seppellire i loro cari che utilizzare il cartone per una situazione critica come questa». I medici hanno tuttavia espresso dubbi sul suo progetto, sottolineando che i morti devono prima essere messi in sacchi per prevenire la diffusione dell’infezione.

La Colombia ha esteso la quarantena da coronavirus per la quarta volta, ora in corso almeno fino al 31 maggio. Anche lo stato di emergenza è stato prorogato fino al 31 agosto, tutti sono stati invitati a rimanere a casa. Il paese è stato anche colpito duramente dal virus e da un crollo dei prezzi globali del petrolio, con il presidente Ivan Duque che ha stanziato miliardi per aiuti sociali e aiuti alle imprese.

 
 

 

 
 

Ultimo aggiornamento: 23:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani