Beirut, scontri tra i manifestanti anti-governo e polizia: interviene l'esercito, decine di feriti

Sabato 18 Gennaio 2020
Beirut, scontri tra i manifestanti anti-governo e polizia: interviene l'esercito, decine di feriti

Scontri tra manifestanti anti-governativi e polizia nel centro di Beirut, tra piazza dei Martiri e la zona che conduce alla sede del Parlamento a piazza dell'Etoile. Centinaia di manifestanti si stanno confrontando duramente con gli agenti di polizia in tenuta anti-sommossa, che rispondono sparando lacrimogeni e usando gli idranti per disperderli. Da metà ottobre sono in corso proteste popolari in Libano contro il sistema politico e la corruzione. Si registrano decine di feriti tra i manifestanti e tra gli agenti, ma non si hanno cifre esatte. Alcuni giornalisti e cameramen sono stati colpiti dagli agenti di polizia, secondo quanto riferiscono i media locali libanesi.
 


Il presidente della Repubblica libanese Michel Aoun ha ordinato all'esercito di intervenire nel centro di Beirut per disperdere i manifestanti anti-governativi dopo ore di scontri nella zona di piazza dei Martiri. Lo riferisce il palazzo presidenziale di Baabda in un comunicato. Da oggi pomeriggio la polizia tenta di respingere la spinta dei manifestanti, che intendono penetrare nella super-fortificata zona che protegge la sede del parlamento a piazza dell'Etoile.
 

 

Ultimo aggiornamento: 19:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma