Beirut, scontri tra polizia e manifestanti: decine di feriti

EMBED
La polizia antisommossa libanese ha sparato gas lacrimogeni e usato cannoni ad acqua vicino al Parlamento a Beirut per disperdere migliaia di manifestanti dopo lo scoppio di scontri durante una marcia contro l'élite al potere e la crisi economia. I tafferugli si sono verificati quando alcuni manifestanti hanno iniziato a lanciare pietre contro la polizia dispiegata vicino al palazzo del Parlamento, mentre altri hanno rimosso e lanciato cartelli stradali e barriere di metallo e tirato petardi. La Croce Rossa libanese ha detto di aver portato 30 persone negli ospedali, mentre altre 45 sono state curate sul posto.

Beirut, scontri tra i manifestanti anti-governo e polizia: interviene l'esercito, decine di feriti
 
 

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani