CORONAVIRUS

Coronavirus, Bonetti e Schiappa alla Ue: «Interventi per le donne vittime di violenza»

Venerdì 20 Marzo 2020

Marlène Schiappa, Segretaria di Stato per l'Uguaglianza tra le donne e gli uomini e la Lotta contro le discriminazioni, e Elena Bonetti, Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, agiscono insieme per proteggere le donne dalle violenze domestiche durante la crisi del Covid-19.

Coronavirus, ministra Bonetti assicura: sempre attivo il numero 1522 contro la violenza sulle donne

Coronavirus, Raggi: «Vicini alle donne a rischio in casa, attivo il numero anti-violenza»

Le ministre si sono intrattenute in una conferenza telefonica e hanno ricordato che «la lotta contro le violenze sessiste e sessuali in questo periodo resta la priorità assoluta della loro azione». Avendo entrambe constatato un drastico abbassamento del volume di chiamate delle donne ai numeri antiviolenza, hanno condiviso le misure d'urgenza e le buone pratiche adottate, e hanno convenuto di fare tutto il possibile perché le donne in isolamento si sentano al sicuro e dispongano dei mezzi per denunciare i loro aggressori: mantenimento dei numeri d'ascolto e degli strumenti governativi gestiti dalla polizia, sostegno alla rete sociale contro la violenza, accompagnamento negli alloggi d'urgenza, prosecuzione dei processi penali contro gli aggressori.

Coronavirus, l'allarme dalla Cina: con la quarantena più che raddoppiate le violenze in casa

Bonetti e Schiappa indirizzeranno oggi alla Commissaria europea per l'Uguaglianza una lettera per conoscere quali modalità saranno messe in atto perché l'Unione Europea appoggi, nel quadro dello sforzo eccezionale mobilitato, le misure per le donne vittime di violenza e le imprese femminili. La Francia e l'Italia proseguiranno in un'azione attenta e si impegnano congiuntamente a perseguire questa battaglia insieme all'Unione Europea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA