Latina senza idee, vince Giugliano: addio Coppa Italia

Latina senza idee, vince Giugliano: addio Coppa Italia
di Davide Mancini
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 5 Ottobre 2022, 12:29

Un Latina senza grandi idee esce al primo turno di coppa Italia di Lega Pro, battuto da un Giugliano solido e particolarmente incisivo. A decidere l'incontro ci hanno pensato Di Dio nel primo tempo e Rizzo nella ripresa, reti che hanno impreziosito la prestazione sfoderata dalla formazione dell'ex Lello Di Napoli.

Per la sfida di coppa Di Donato concede spazio a giocatori meno utilizzati in campionato e dopo tre minuti cerca su azione d'angolo di creare difficoltà ai campani. Il Giugliano, però, con una formazione ben diversa rispetto all'ultima sfida di campionato si dimostra sempre attento e quando ha la possibilità colpisce duro. Come al 9' quando Rizzo guadagna un pallone sulla trequarti, sfruttando un errato controllo di Giorgini, serve sulla sinistra l'accorrente Di Dio che con il sinistro batte l'incolpevole Tonti. La rete del vantaggio dà grande fiducia agli ospiti che insistono, un po' come era accaduto nella sfida giocata in campionato, alla ricerca della rete del raddoppio. E al 17' è Ghisolfi ad avere sul destro la chance giusta per premiare il Giugliano, ma la sua conclusione termina a lato di pochissimo.

I nerazzurri faticano a creare situazioni particolarmente interessanti e l'unico tentativo degno di nota porta la firma del baby Di Mino che al 26' sugli sviluppi di un calcio d'angolo prova la gran botta di controbalzo trovando pronto alla respinta Sassi. Quando il Giugliano attacca però rischia di far ancora male, con Di Dio che al 43' per poco non trova l'angolo alla sinistra di Tonti. Nel secondo tempo il Latina presenta subito Carissoni per De Santis, posizionandosi a quattro in difesa con Margiotta riferimento offensivo, con Rosseti e Rossi ai suoi lati. I nerazzurri tentano di riaprire il match dopo appena un minuto e mezzo con la conclusione dal limite dell'area di Barberini che però finisce a lato non di molto. I padroni di casa sembrano più pimpanti e propositivi, ma il Giugliano non concede grandi spazi. Anzi, quando attacca si dimostra sempre pericoloso come al 12' quando Kyeremateng con una botta dal limite va ad un passo dal raddoppio. Ma è solo questione di tempo, perché un minuto dopo è Rizzo a illuminare la scena con un pallonetto delizioso su cui Tonti prova ad intervenire, senza successo. Il doppio vantaggio, al contrario di quanto accaduto in campionato, i campani lo gestiscono alla grande, soffrendo poco o nulla.

Solo nel finale Fabrizi, entrato da poco in campo, ha la chance giusta per riaprire la gara, ma il suo destro a botta sicura da due passi termina sul fondo. Per il Latina è tempo di voltare subito pagina e pensare di nuovo al campionato.

Sabato 8 ottobre arriva il Taranto al Francioni, il match ideale per ripartire di slancio dopo una notte amara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA