La favola di Kevin Miranda, dal Cassino al Sassuolo: «Voglio esordire in A»

Sabato 30 Gennaio 2021 di Antonio Tortolano
La favola di Kevin Miranda, dal Cassino al Sassuolo: «Voglio esordire in A»

Dal Cassino al Sassuolo, dalla serie D al calcio dei grandi, quello della serie A. Il sogno si è trasformato in realtà ieri quando Kevin Miranda ha firmato un contratto che lo legherà al club emiliano. Parliamo di un difensore centrale, classe 2003, che compirà 18 anni a marzo e che nonostante la giovanissima età, in campo ha già personalità da vendere e con i suoi 188 cm. di altezza è un osso duro per gli attaccanti. Una favola costruita in un progetto molto concreto che è quello del settore giovanile del Cassino.

Arrivato due anni fa notato dal talent scout Alessandro Vitagliano, Kevin si è subito messo in evidenza tra gli Allievi e quest'estate non è passato inosservato agli occhi di Sandro Grossi che lo ha voluto con sé in prima squadra. Undici presenze in serie D e osservatori di serie A e B che hanno subito mostrato interesse. Sembrava fatta con la Spal un mese fa, è andata ancora meglio con la scelta di Sassuolo. E ora per l'ormai ex difensore azzurro inizia una nuova avventura.

Ieri nel quartier generale del club emiliano, Miranda è stato accompagnato dai genitori e dal presidente del Cassino Nicandro Rossi. Abbiamo raggiunto telefonicamente il difensore che, emozionato, ci ha raccontato le sue prime sensazioni.

«Ancora non ci credo, qui ho subito trovato un ambiente fantastico, è quello che ho sempre sognato da quando ho iniziato a giocare. Ci sarà tanto da lavorare e la strada è lunga, mi impegnerò tantissimo per coronare un altro sogno. Quello di esordire in serie A, ma per ora mi accontenterei anche di una panchina».

Miranda sarà a disposizione del tecnico della Primavera Emiliano Bigica ( ex Bari, Fiorentina e Napoli negli anni 90) ma potrà essere utilizzato anche dall'Under 18. E poi il sempre attento tecnico della prima squadra De Zerbi potrebbe chissà regalargli un debutto prestigioso nella massima serie, da qui alla fine della stagione.

Kevin è nato a Piedimonte Matese ma ha sempre vissuto ad Alvignano, nel Casertano. Ha iniziato con i Pulcini a Roccaravindola per poi passare tra i Giovanissimi ai Tre Pini. E poi la chiamata del Cassino, la partecipazione al campionato Allievi, quest'anno il debutto in serie D e ora il grande salto.

«Studio all'Alberghiero - continua Miranda - e da privatista porterò a termine il tutto, sono al quinto anno e ci tengo a non lasciare nulla indietro. Ho sentito i miei compagni del Cassino, sono felicissimi per me. Poi mi ha chiamato mister Grossi che ringrazio, come tutta la società, in primis il presidente Rossi e tutto il settore giovanile».

Figlio di un collaboratore scolastico Ata e di un'impiegata, Kevin ha un fratello che gioca in Seconda Categoria e una sorella maggiore. Una famiglia semplice e unita che lo ha sempre incoraggiato. Raggiante il presidente Nicandro Rossi «Al caro Kevin auguro una carriera strepitosa».

Ultimo aggiornamento: 4 Febbraio, 09:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA