Viterbese, tifosi delusi dopo la sconfitta nel derby. Il diesse Magoni: «Interverremo sul mercato»

Viterbese, tifosi delusi dopo la sconfitta nel derby. Il diesse Magoni: «Interverremo sul mercato»
di Paolo Graziotti
3 Minuti di Lettura
Martedì 6 Dicembre 2022, 05:55 - Ultimo aggiornamento: 17:39

La sconfitta nel derby con il Monterosi ancora brucia. Soprattutto via social i tifosi gialloblù hanno espresso tutta la propria delusione per l’ennesima battuta d’arresto. Le speranze della Viterbese sono riposte tutte nel nuovo direttore sportivo Oscar Magoni, che è stato presentato ieri. «Contro il Monterosi sarebbe stato più giusto un pareggio - dice Magoni - ma loro sono stati più bravi di noi ad avere quel guizzo nel finale e l’hanno vinta».

Il diesse conferma la data del 23 dicembre come scadenza prima di intervenire per rinforzare la squadra, confermando la fiducia al tecnico Emanuele Pesoli nonostante finora abbia raccolto un punto in quattro partite. «Non si tratta di allenatore - continua Magoni - sta con la squadra da appena tre settimane. Contro il Monterosi è stata generosa, ma soprattutto nella ripresa l’ho vista stanca ed ha mostrato delle lacune. Sicuramente va alzato il tasso tecnico dei giocatori under e di quelli over, per cui anche se a gennaio non faremo una rivoluzione, interverremo pesantemente sul mercato. Purtroppo adesso non vale la pena prendere dei giocatori svincolati, poiché comunque non sarebbero subito pronti. È chiaro che a gennaio cercheremo di intervenire il prima possibile. Alcuni giocatori non hanno reso secondo le aspettative e bisogna che si facciano da parte, e poi se non si faranno da parte, ce li metteremo noi. Hanno avuto la loro chance ma la classifica non gli dà ragione, quindi c’è da cambiare. Bisogna guardare soprattutto l’interesse della Viterbese, il presidente mi ha dato carta bianca e quindi posso lavorare con tranquillità».

Oscar Magoni ha fatto capire anche che porterà giovani di valore. «La società ha bisogno di fare minutaggio - conclude - ed io ho sempre lavorato con i giovani. Alcuni di loro, adesso giocano addirittura in Serie A, quindi non è che under corrisponda per forza a giocatore scarso». Prima del mercato invernale la Viterbese ha però necessità di raccogliere punti nelle ultime tre partite di campionato, che mancano da qui alla sosta. Per cui ora l’imperativo è cercare di risolvere i problemi attuali della squadra. È chiaro che le dichiarazioni del nuovo diesse suonano comunque come un monito a tutta la squadra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA