Caso Suarez, il Comune di Perugia: «Commissariare l'Università per Stranieri»

Lunedì 7 Dicembre 2020
La foto ricordo post esame con Suarez

PERUGIA- Sulle vicende dell'Università per stranieri, sull'esame farsa di Suarez e sulla sospensione della rettrice Giuliana Grego Bolli del dg Simone Olivieri e di due professori Stefania Spina e Lorenzo Rocca, intervente con una durissima nota l'amministrazione comunale di Perugia che chiede un cambio di governace e, di fatto, il commissariamento.

«Le note vicende relative ad una delle più importanti istituzioni culturali cittadine quale l’Università per Stranieri,- dice la nota diffusa da palazzo dei Priori-addolorano e destano preoccupazione. I provvedimenti più recenti, con l’adozione di misure interdittive nei confronti dei vertici dell’Ateneo, rendono ancora più urgente la necessità di un avvicendamento nella governance universitaria, al netto delle singole vicende processuali che avranno modi e tempi di chiarimento nelle sedi deputate. Come già riferito in Consiglio comunale, la preoccupazione della comunità cittadina va oggi alla salvaguardia del regolare funzionamento della Stranieri, per i suoi studenti, per il corpo docente e per tutti i funzionari amministrativi, oltre che della sua reputazione, storia e immagine. Stante l’attuale condizione-dice la nota della giunta Romizi- pur nel rispetto doveroso dell’autonomia dell’Ateneo, riteniamo auspicabile un coinvolgimento del Ministero dell’Università per i necessari passaggi richiesti dalla situazione».

Ultimo aggiornamento: 14:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA