Polifemo, il cagnolino di Umbria Jazz
diventa "esempio"
per l'Ente protezione animali

Giovedì 18 Luglio 2013
Polifemo, il cagnolino di Uj, con il suo pass al collo

PERUGIA «Bravi voi di Uj che avete adottato un cagnolino».

Per Polifemo, il cagnolino accreditato a Umbria Jazz con tanto di pass e foto, si è mossa la presidente nazionale dell'Enpa, Carla Rocchi, che ha ringraziato ufficialmente il festival in una lettera inviata al direttore artistico Carlo Pagnotta: «Un fatto assolutamente positivo che un festival di rilievo internazionale quale è Umbria Jazz scelga di fare di Polifemo un simbolo di sensibilizzazione affinchè cittadini e istituzioni intraprendano insieme un percorso la cui unica meta possibile è la convivenza senza ostacoli tra uomini e animali».

Nella risposta del festival si legge che «Polifemo gira libero anche nel backstage, il luogo più esclusivo di un

concerto, interdetto a tutti tranne che agli addetti ai lavori perchè è a tutti gli effetti uno di Umbria Jazz. Non la mascotte, ma proprio un pezzo del festival che ha ormai i suoi anni di anzianità di servizio e contribuisce con un tratto di allegria e di leggerezza in situazioni che per il pubblico davanti al palco significano entusiasmo».

Ultimo aggiornamento: 18:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma