Coronavirus, in Umbria dal 3 giugno nuove aperture: anche i centri benessere

Coronavirus, in Umbria dal 3 giugno nuove aperture: anche i centri benessere
di Cristiana Mapelli
2 Minuti di Lettura
Sabato 30 Maggio 2020, 08:45

PERUGIA - Via alle attività nei centri culturali, i centri benessere e i corsi, novità attese nei prossimi giorni per le linee guida dei centri estivi. La ripartenza dell’ Umbria continua con la specifica ordinanza firmata ieri, in tarda serata, dalla preisdente Doinatella Tesei, dove vengono messi nero su bianco le attività che da mercoledì riprenderanno il via. Nello specifico, arrivata la Fase 2 anche per le attività di somministrazione all'interno dei circoli ricreativi e culturali, dei centri benessere, con esclusione delle attività riferite ad ambienti caldo-umidi, come ad esempio bagno turco e alle saune, degli stabilimenti balneari, delle aree gioco per bambini in spazi privati aperti al pubblico, dei parchi tematici e di divertimento, ivi compresi gli spettacoli viaggianti e le giostre. Inoltre, l’ordinanza consente dal 3 giugno di ripartire con l’attività corsistica individuale, come le scuole di musica, di danza, di pittura, di fotografia, di recitazione, di lingue straniere, può essere effettuata nel rispetto delle disposizioni vigenti relative all'uso di dispositivi di protezione individuale, distanziamento e sanificazione degli ambienti. Inoltre, per i soggetti pubblici e privati ripartono anche tirocini curricolari, della parte pratica dei percorsi formativi per le attività svolte in laboratorio, degli esami finali in presenza laddove sia prevista una prova pratica che non possa essere svolta a distanza nonché, con riferimento alla formazione in materia di salute e sicurezza, di erogare formazione in presenza nei casi in cui non sia possibile erogare l'attività formativa a distanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA