Foligno, pedina anziana in centro poi la droga e la rapina. Polizia in azione

Foligno, pedina anziana in centro poi la droga e la rapina. Polizia in azione
di Giovanni Camirri
2 Minuti di Lettura
Giovedì 28 Novembre 2019, 16:42

FOLIGNO - L’ha puntata, l’ha intercettata, l’ha agganciata, la convinta a farsi accompagnare nella sua casa, l’ha drogata e la rapinata. E’ stata rapida, quanto studiata ed efficace, l’azione messa in atto, nelle scorse ore, da una donna, ricercata dalla polizia, che ha sottratto, rapinandola, soldi e gioielli ad una anziana donna. La vittima, persona autosufficiente e descritta da chi la conosce come “brillante”, è stata costretta a ricorrere alle cure dell’ospedale per lo stato confusionale, se non addirittura di sonno, in cui è finita a causa di ciò che la rapinatrice le ha somministrato. Il gancio è scattato in centro a Foligno. L’abile rapinatrice ha scelto, come sempre accade in queste gravi situazioni, una vittima a caso. Le ha parlato e con molto mestiere criminale, utilizzando modi gentili e senza destare sospetti, è riuscita a penetrare la coltre di diffidenza della donna. Probabilmente vittima e carnefice hanno percorso a piedi le vie del centro storico verso la casa dell’anziana, magari scambiando anche due chiacchiere. Poi il gancio è diventato rapina. La malvivente è riuscita ad entrare in qualche modo nella casa e parlando con la vittima, approfittando di un momento di distrazione, le ha messo qualche sostanza in un bicchiere così che, una volta fiaccate tutte le difese della padrona di casa, la malintenzionata ha avuto mano libera per impossessarsi di oro, preziosi e denaro. Quando i familiari della pensionata sono rientrati a casa l’hanno priva di sensi e, pare, a terra sul pavimento di una delle stanze dell’abitazione. Immediata è stata la richiesta di soccorso e la denuncia dei fatti alla polizia. La donna è stata curata e ha potuto riprendere, quasi del tutto, la sua vita di tutti i giorni. Gli investigatori del Commissariato, coordinati dal vicequestore Bruno Antonini hanno subito fatto scattare serratissime indagini. Stando a quanto risulta a Il messaggero la polizia avrebbe già un quadro definito sulla donna autrice della rapina. Quadro che non si limiterebbe a reati compiuti a Foligno ma che potrebbe riguardare anche altri territori. Tutto ovviamente da confermare e da approfondire. Non è infatti la prima volta che, non soltanto a Foligno, si verificano rapine in danno di anziani al momento dei fatti soli i casa, messe a segno con l’impiego di sonniferi o potenti medicinali. Sostanze che potrebbero causare anche gravi conseguenze in danno delle vittime di turno. La polizia, che procede su questo caso, indaga infatti per rapina. Il modus operandi utilizzato dalla rapinatrice in gonnella ha tutti i caratteri di un’azione che ha prodotto, con l’impiego dell’agente drogante, conseguenze ai danni dell’anziana cui sono stati rubati soldi , oro e preziosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA