CORONAVIRUS

Avigliano Umbro torna Covid free. Guarito il paziente uno ricoverato al Santa Maria.

Giovedì 17 Settembre 2020 di Francesca Tomassini
AVIGLIANO UMBRO - Una buonissima giornata. Esordisce così il sindaco di Avigliano Luciano Conti nell'annunciare la guarigione del quarantenne residente nel suo comune e risultato positivo al Coronavirus il 25 agosto scorso. 
"Un'altra buonissima notizia -ha scritto il primo cittadino -sono stato informato dai servizi sanitari che finalmente il nostro amico e concittadino, ricoverato in ospedale, dopo avere eseguito due tamponi molecolari è risultato negativo al Covid-19. Dovrebbe tornare a casa domani in giornata, il mio augurio è che possa riprendere quanto prima la sua vita quotidiana, in serenità, accolto dalla comunità aviglianese con la solidarietà e il rispetto che sempre ci ha contraddistinto". Il contagio dell'uomo aveva seminato il panico in paese, soprattutto perchè la positività al Coronavirus era emersa dopo diverse settimane rispetto a quando aveva cominciato a sentirsi male. Secondo quanto ricostruito nel corso dell'indagine epidemologica infatti, il quarantenne aveva accusato i primi sintomi il 14 agosto scorso che però non erano stati ricondotti al Covid-19 tanto che l'uomo si era sottoposto ad una risonanza magnetica e aveva seguito una cura antibiotica. Non solo. Dopo circa una settimana aveva deciso di effettuare privatamente il test sierologico rapido qualitativo risultato però negativo. Nel frattempo, l'uomo aveva continuato a lavorare e frequentre parenti e amici partecipando anche ad una festa di ferragosto in piscina insieme ad un'altra decina di famiglie. Soltanto dopo oltre dieci giorni, al peggiorare delle sue condizioni, in seguito al ricovero presso l'ospedale Santa Maria di Terni per febbre e problemi respiratori era stato sottoposto a tampone orofaringeo, risultato poi positivo. Uno shock per tutta la comunità e una potenziale bomba di diffusione del virus, soprattutto in virtù dell'attività della famiglia che gestisce un bar. Nei giorni successivi, i sanitari hanno effettuato oltre 60 tamponi risultati invece, quasi miracolosamente, tutti negativi. Tranne uno. Un uomo che era venuto a contatto con il paziente uno per motivi di lavoro. Ad oggi, risultano entrambi guariti.  © RIPRODUZIONE RISERVATA