Genoa, Ivan Juric è il nuovo allenatore. L'ex tecnico del Crotone sostiutuisce Gasperini

Martedì 28 Giugno 2016 di Marco Callai
Juric
Si chiude l'era Gasperini, si apre il ciclo Juric. Il Genoa volta pagina e punta tutto sul giovane tecnico croato artefice del miracolo Crotone. Un lungo, lunghissimo corteggiamento prima del felice epilogo. "Era un predestinato: ci conoscevamo da molto tempo, con Ivan è stato semplice capirsi" spiega il presidente Enrico Preziosi. Tre anni di contratto significano una grande cambiale di fiducia. Juric fa subito professione di umiltà, ben sapendo che la serie B, gli 81 punti conquistati con la formazione calabrese, ha un peso ben diverso dalla A. "Ho vinto con un piccolo Leicester, forse qualcosa di più anche se ho avuto a che fare con moltissimi giovani: all'inizio potrei anche trovare qualche difficoltà ma la mia ricetta è semplice e si basa su un metodo di lavoro collaudato nel tempo".

Raccogliere l'eredità di Gasperini, pur godendo pieno sostegno dei tifosi, non sarà per niente facile.  Quattro anni da centrocampista di sostanza e due da tecnico da Primavera costituiscono comunque un credito da potersi spendersi bene nei confronti della calda piazza genoana. "Voglio vedere un Genoa che in campo rispecchi le mie caratteristiche: per questo lavorerò molto su pregi e difetti ma penso che potrò contare su una rosa di buoni elementi. Gasperini? Mi ha dato tanto ma credo anche io di avergli garantito qualcosa".  Non solo l'uomo di Grugliasco, ma anche Bielsa nei suoi pensieri. "Sarà un onore affrontarlo". 

Il mercato. "Ci sono giocatori come Lazovic e Ntcham molto interessanti e occorre vedere se potranno crescere ancora" accenna Juric mentre Preziosi, vicino a Izzo "è un nostro patrimonio, ha avuto un incidente e lo difenderemo" sentenzia che "senza adeguato sostituto Pavoletti, di qui, non si muove ed anche per Rincon il mercato sarà lungo. La vicenda Lapadula? Mi ha amareggiato molto". Anche sull'interessamento del gruppo cinese, il patron rossoblù sgombra il campo da ogni dubbi. "Proposte tante, serie nessuna".

  Ultimo aggiornamento: 19:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

"La signora che non può mangiare la ricotta perché..."

di Pietro Piovani