TORINO

Torino, pari all'ultimo respiro: con il Benevento è 2-2

Venerdì 22 Gennaio 2021 di Alberto Mauro
Torino, pari all'ultimo respiro: con il Benevento è 2-2

Davide Nicola riparte con un punto, in rimonta, a tempo scaduto. Invertendo un trend stagionale che ha visto il Toro passare spesso in vantaggio ed essere quasi sempre rimontato. Al Vigorito invece qualcosa è cambiato, il Benevento va sul 2-0 ma Zaza la riprende di rabbia con una doppietta personale; un punto di ripartenza verso una salvezza ancora tutt’altro che scontata. Nicola sceglie la continuità, 3-5-2 con Izzo titolare in difesa a la coppia d’attacco Zaza Belotti, mentre Inzaghi rilancia Viola. E dopo l’1-0 annullato all’ex Glik (che esulta eccome) per fallo di mano, il Benevento trova il vantaggio su calcio di rigore di Viola, per un fallo di Sirigu su Lapadula. Il Toro accusa il colpo, e in occasione del raddoppio di Lapadula evidenzia tutti limiti della difesa: azione confusa con deviazione decisiva di Rodriguez che mette fuori causa Sirigu per il 2-0. Fino a quel momento Torino non pervenuto dalle parti di Montipò, poi improvvisamente si accende Zaza, che suona la carica e sfrutta l’assist di Singo per l’1-0. Reazione rabbiosa e immediata 2 minuti dopo aver incassato il secondo gol. Belotti prova a fare tutto da solo e impegna Montipò, gol annullato giustamente per un fallo di mano di Belotti prima del tiro in porta. Serve l’ultimo guizzo, e arriva a tempo scaduto: Zaza sfrutta l’assist di Belotti per il 2-2, ed esplode l' esultanza da vecchio cuore granata di Nicola che chiama i giocatori in mezzo al campo per convincerli che questa salvezza è un’impresa possibile.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA