Real Betis-Roma 1-1, le pagelle: Belotti il migliore (7), Camara deve crescere (6,5), Abraham rari gli squilli (6)

Real Betis-Roma 1-1, le pagelle: Belotti il migliore (7), Camara deve crescere (6,5), Abraham rari gli squilli (6)
di Alessandro Angeloni
4 Minuti di Lettura
Giovedì 13 Ottobre 2022, 21:49

BRAVO 6
Il suo è un riscaldamento.
RUIBAL 6
Spinazzola gli crea pochi fastidi
PEZZELLA 5,5
Belotti fulmina lui e chi gli sta accanto.
LUIZ FELIPE 5,5
Come sopre.
MIRANDA 6
Spinge ma non punge
GUARDADO 6
Lotta e governo.
AKOUOKOU 6
Lotta e basta, a volte molto ruvido.
JOAQUÍN 6
Non più un fulmine, ma regge bene
CANALES 6,5
E’ in vena, il suo piede sinistro sa fare male. Segna sul tiro meno delizioso. Ragionatore raffinato.
RODRI 6
Prova a mettere un pizzico di fantasia. Ci riesce a sprazzi
WILLIAN JOSÉ 5,5
Rimbalza spesso sui centrali della Roma. La vede poco e ed esce affranto
LUIZ HENRIQUE 6
Cerca, in pochi minuti, di bissare la prestazione dell’Olimpico, dove è stato decisivo. Stavolta crea solo qualche spavento
IGLESIAS
Cerca subito la conclusione giusta. Attivo
PELLEGRINI 6
Il pareggio non incide sulle sua ambizioni. Primo è e primo resterà. Ha il peso, stavolta, di non aver battuto il suo rivale storico, Mourinho. 

 

RUI PATRICIO 6
Non deve compiere interventi particolarmente complicati. Spiazzato dalla deviazione di Ibanez sul tiro-gol di Canales. Rallentato. 
MANCINI 6
Qualche buona chiusura, qualche buona ripartenza con la palla tra i piedi. Poi il giallo del primo tempo lo limita un po’. Non commette grossi errori, l’attacco del Betis non punge. E lui porta a casa il risultato.
SMALLING 6,5
Ruvido nel corpo a corpo e allo stesso tempo elegante con il pallone tra i piedi. Concede poco al centravanti, ma sui tiri dalla distanza, lui, e non solo lui, tende a schiacciarsi. Regge bene fino alla fine.
IBAÑEZ 6,5
Dal suo lato passano e calciano in porta un po’ tutti. E lui è sempre lì, pronto a stoppare e rincorrere. Apprezzabili le sue ormai consuete incursioni offensive. Stato di grazia. 
ZALEWSKI 6
Lotta e mette dentro qualche pallone, mai pescando la testa giusta. Miranda, a volte, lo pugnala alle spalle. Si è adattato bene anche a destra, ma con la solita caratteristica: meglio la fase offensiva. Del resto, parliamo di un ex attaccante. 
CRISTANTE 6

E’ sempre il primo a portare il pressing, ogni tanto gli sfugge il pallone. Tanto agonismo, stavolta poca precisione. Nel secondo tempo, è lui a gestire il gioco, in assenza di Matic. Più concreto e meno affaticato, con Camara che corre più di lui.

MATIC 5

Perde un paio di palloni, e non è da lui, in avvio di partita, Rodri lo abbatte e non si riprende più. Troppo passista, serviva un po’ di dinamismo, che poi porterà Camara. Mou lo toglie a inizio ripresa: non stava bene 

PELLEGRINI 6
Parte molto basso e prova a inventare gioco, toccando tanti palloni e correndo da mezz’ala. Ha poche chance di creare calcio nella zona calda dell’attacco. Partita di sacrificio. Non era al top ed esce stremato. 

SPINAZZOLA 5
Il gol del Betis nasce da un suo errore in appoggio. Azzecca un bel cross, ma finisce sulla testa di Belotti, che è in off-side. Sfortunato. Periodo appannato.
BELOTTI 7

Per tre centimetri, gli annullano un gol (fuorigioco) e per poco non gliene negano un altro. Sembrava una serata storta, invece... Tiene la Roma a galla. O a Gallo.

ABRAHAM 6
Rari gli squilli, rarissime le occasioni da gol. Tanti i duelli aerei e non, su ogni pallone che vaga lì davanti. Non tira in porta ma è utile nella rifinitura: avvia l’azione verticale del gol del pari. Un po’ poco, ma è già qualcosa. 
CAMARA 6,5
Entra bene, poi la combina grossa, poi tira male, poi conquista palloni, fa su e giù per il campo. Pasticcia, soffre, è sgraziato e infine il Var regala il gol alla Roma e lui era lì a firmare l’assist a Belotti. Di tutto un po’. Non male, ma deve crescere.
VIÑA 6
Si piazza sulla fascia come controllore. 
BOVE NG
EL SHAAARAWY NG
MOURINHO 6
Un punto prezioso dopo una prestazione viva, ma non di alta qualità. La Roma è in emergenza e questo, ora, passa il convento

SIDIROPOULOS 5

Grazia Rodri dopo il fallaccio su Matic e poi regala il giallo al serbo dopo la gomitata a Joaquin. Non vede una gomitata di Miranda a Zalewski. Sugli episodi decisivi, per fortuna, c’è il Var che lo supporta 

© RIPRODUZIONE RISERVATA