Mourinho, "​Non ho mai lasciato che il rumore esterno influisse sulle mie decisioni"

Mourinho, " Non ho mai lasciato che il rumore esterno influisse sulle mie decisioni"
2 Minuti di Lettura

È tornato a parlare Josè Mourinho riguardo alla sua scelta di sposare il progetto Roma, e lo ha fatto rilasciando parole mai banali, in perfetto stile Special One, quello che avevamo lasciato ormai 11 anni fa.

"Quando prendo decisioni importanti, mi assicuro di avere tutte le informazioni di cui ho bisogno a portata di mano - dice il portoghese di Setùbal - Questa è la tatticà migliore perché è impossibile prendere decisioni senza conoscere tutti i dettagli e prendere tempo per capirli. Non ho mai lasciato che il rumore esterno influisse sulle mie decisioni". 

Come a dire, non sono a Roma a fine carriera, ma sono qui per vincere e programmare ancora, sin da subito. Poi qualche parola sulla pressione che riceverà nel nuovo ambiente, lui che ne ha gestite di diverse e forse anche di più ingombranti.

Inter-Roma, Dzeko si gioca il futuro a "casa" di Mourinho

"La pressione è sempre presente nel calcio, quindi ci concentriamo sulle basi e sulla nostra preparazione e manteniamo l'ambiente divertente ma impegnato e professionale. Per me ogni partita ha una pressione perché significano tutte cose diverse - continua il 58enne ex Tottenham - C'è pressione con un derby, una semifinale per arrivare in finale, una finale per vincere il trofeo e tre punti per salire in classifica e non perdere la tua posizione".

Insomma, Mourinho è pronto. Ora toccherà ai Friedkin e all'ambiente fare altrettanto.

Martedì 11 Maggio 2021, 15:43 - Ultimo aggiornamento: 12 Maggio, 10:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA