Lazio-Marsiglia, le pagelle: Cataldi (7) prove da regista vero, Immobile (5,5) non è al meglio

Lazio-Marsiglia, le pagelle: Cataldi (7) prove da regista vero, Immobile (5,5) non è al meglio
di Alberto Abbate
3 Minuti di Lettura
Giovedì 21 Ottobre 2021, 21:39 - Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre, 10:38

Le pagelle di Lazio-Olympique Marsiglia

STRAKOSHA 6,5
Finalmente è sicuro. Prima a terra su Gouendouz, poi su un tiro a giro di Under. Nella ripresa non fa passare l’ex giallorosso sul suo palo. Muro. 

LAZZARI 6
Accelera, ma è irresistibile solo nel finale. Prima di allora, appena uno splendido rasoterra su cui non arriva Immobile. Trema in difesa a più riprese. Intermittente.

LUIZ FELIPE 6,5
Fa volare di testa Pau Lopes, ma poi si divora il gol da due metri sugli sviluppi del corner. È tuttavia miracoloso quasi al gong su Payet in tackle. Guerriero. 

ACERBI 6
Torna in campo in Europa, è attento e diligente soprattutto nell’anticipo aereo. Non esagera e rimane alto a guidare il gruppo biancoceleste. Leader. 

MARUSIC 5,5

Solo col fisico ferma Milik, Under con le accelerate lo fa impazzire più volte. Rimane dietro con molto timore. Spaventato. 

MILINKOVIC 6

È in versione leziosa e moscia. Forse dopo l’Inter c’è pure un po’ di stanchezza, ma non alza i ritmi nemmeno nella ripresa. Sostituito. 

CATALDI 7

Ordinato e intelligente, con qualche fallo strategico. Nella ripresa fa una sventagliata pazzesca a giro per Ciro, lo mette davanti alla porta invano. E non è il solo colpo di genio. Regista vero. 

BASIC 6

Ottima tecnica, la mostra anche nel lancio lungo, ma fa poco nonostante le sue grandi doti d’inserimento. Scolaro.

FELIPE ANDERSON 6,5

Sgomma a più non posso, ha ancora il turbo, persino in ripiegamento. Mette un ottimo filtrante su cui non arriva Ciro, poi ha bisogno di riposo. Affannato.

IMMOBILE 5,5

Non è ancora al meglio e si vede. In ritardo, in fuorigioco, non arriva due volte in scivolata e sembra un principiante al volo davanti a Pau Lopez. Sfiora l’incrocio con un missile, deve far gol un killer. Convalescente. 

ZACCAGNI 6

È pimpante e mette una gran palla sulla testa di Luiz Felipe. Nella ripresa cala vistosamente, nonostante una bella girata neutralizzata da Pau Lopes. Voto d’incoraggiamento. Volenteroso. 

PEDRO 5.5

Fa un bel passaggio a Immobile, poi perde palla e avvia il contropiede. Si fa murare a due passi da Pau Lopes. Non è da lui. Superficiale. 

LUIS ALBERTO 6,5

Mau lo lascia in panchina persino dopo l’Inter. Entra e fa segnare Immobile, ma Ciro è in fuorigioco. Ci prova con Zaccagni, che frana sul fondo. Tocchi inutili, ma di un altro livello. Mago. 

AKPA AKPRO 6

Ruba palle, ma poi si perde. La sua pecca rimane legata alle qualità tecniche. Lottatore. 

LEIVA NG

RAUL MORO NG

ALL. SARRI 6,5
Non fa figli e figliastri. La Lazio è equilibrata, palleggia e comincia a recepire i suoi ordini, ma ancora non ha il miglior Immobile centravanti. Predicatore. 

L'arbitro AYTEKIN 6

Lascia tanto correre, anche su una spinta a Immobile. Per il resto della gara ha vita facile. Ordinario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA