Lazio, Lazzari corre verso lo scudetto: i test promuovono a pieni voti l'esterno

Lazio, Lazzari corre verso lo scudetto: i test promuovono a pieni voti l'esterno
di Valerio Cassetta
2 Minuti di Lettura
Domenica 14 Giugno 2020, 20:30

Nei test degli ultimi giorni è risultato tra i migliori. Manuel Lazzari corre forte a Formello e punta lo scudetto. L’esterno destro della Lazio sogna il sorpasso sulla Juventus e ha già messo nel mirino l’Atalanta. Mercoledì 24 giugno a Bergamo i biancocelesti sfideranno i nerazzurri.  A lui il compito di correre su e giù per la fascia con l’obiettivo di sfornare qualche cross per gli attaccanti. Il traversone per la testa di Immobile nella gara di San Siro contro il Milan dello scorso autunno è ancora negli occhi dell’allenatore e dei compagni. Negli scatti e negli allunghi non ha eguali.  Del resto durante la quarantena si era allenato duramente con la cyclette e il tapis roulant. Ha eseguito alla lettera i compiti dello staff tecnico, presentandosi in perfetta forma dopo il lock-down e ha stupito per la capacità di recuperare le energie dopo lo sforzo. Simone Inzaghi ci punta molto, lo considera un suo uomo ed è convinto che l’ex Spal, partito in sordina ad inizio stagione, possa migliorare ancora di più. Oltre a Lazzari nei test hanno brillato anche Luis Alberto, Marusic e Acerbi. I “fantastici quattro”, così li hanno soprannominati  nel centro sportivo, sono pronti a ritagliarsi un ruolo da protagonisti per il finale di campionato. Il tricolore è un desiderio condiviso da tutti nello spogliatoio, ma non deve diventare un’ossessione. Insomma, prima la Champions, poi il titolo. Per questo l’allenatore sta puntando sulle motivazioni del gruppo. Oggi la squadra ha usufruito di un giorno di riposo. Un po’ di relax per ricaricare le batterie prima del tour de force. Da domani, però, si tornerà a fare sul serio e riprenderanno anche le sedute tattiche. Nella trasferta contro la formazione di Gasperini mancherà sicuramente il capitano Senad Lulic, ancora alle prese con un fastidio alla caviglia. Il bosniaco si era operato lo scorso febbraio per un’infezione, ma non è ancora al top della condizione, dopo aver trascorso la convalescenza in Svizzera. Incerta anche la presenza di Jordan Lukaku, che non ha ancora risolto  un problema al tendine del ginocchio. Buone chances, invece, per Lucas Leiva, che sta lavorando per presentarsi al meglio della condizione alla Gewiss Arena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA