Italia campione, il giornale scozzese regala alla Nazionale abbonamenti a vita. E a Boris Johnson chiede l'indipendenza

Europei 2021, The National regala alla nazionale azzurra abbonamenti a vita. E poi fa una richiesta a Boris Johnson...
3 Minuti di Lettura
Martedì 13 Luglio 2021, 21:27 - Ultimo aggiornamento: 22:37

Non ha vinto solo l'Italia a questo Euro 2020, e nemmeno solo gli italiani. Anche la Scozia e tutti i suoi abitanti hanno festeggiato come propria l'impresa della nazionale di Roberto Mancini, forse perchè sebbene il gap tra la nazionale inglese e quella scozzese sia stato sempre molto ampio in termini sportivi, la rivalità spirituale non si è mai sopita con i Tre Leoni, specialmente quest'anno che sono stati i diretti artefici della loro eliminazione alla fase a gironi (nonostante il pareggio nel derby in salsa Uk). 

È stato così che nelle ore immediatamente precedenti alla finale il giornale scozzese The National aveva già preso spudoratamente le parti degli azzurri - con cui la nazionale scozzese una tonalità di blu sulla divisa - ponendo in prima pagina un Mancini versione William Wallace in Braveheart e invocando quasi in preghiera la vittoria tricolore «perché non possiamo sopportare altri 55 anni di loro (gli inglesi ndr) che si vantano della vittoria». E non finisce qui.

Un regalo e una richiesta

Il giorno dopo il trionfo di Donnarumma e associati la reazione del giornale è stata addirittura più colorita e forse anche più simpatica. Dopo aver deriso il celebre coro inglese "It's coming home", trasformato nel titolo di prima pagina in un emblematico "It's coming Rome" con tanto di foto dei festeggiamenti, la concessione a nostro omaggio di un pensiero sincero e partecipato: un abbonamento gratuito a vita al commissario tecnico di Jesi e a tutti i suoi calciatori. E come se non bastasse una richiesta-choc al primo ministro inglese Boris Johnson: l'indipendenza della Scozia dalla Gran Bretagna. Che può solo sembrare una proposta scherzosa e provocatoria, ma forse conoscendo le tendenze indipendentiste del The National forse neanche troppo.

Dopo aver insignito il nostro Roberto con il titolo di The Bruce of Wembley - dove Bruce richiama il nome di uno dei grandi regnanti scozzesi d'epoca medievale - la lettera del tabloid diretta al biondo governante inglese recita: «Sarebbe anche opportuno concedere alla squadra italiana vincitrice la libertà della Scozia, qualcosa che siamo sicuri troverete anche utile per evitare di dover lasciare Bute House dalla porta di servizio in futuro». E chiude rincarando la dose: «Sinceramente tuoi (almeno fino all'indyref2)» - ossia il referendum per l'indipenza della Scozia di cui ancora non si conosce la data ma che dovrebbe tenersi non prima del 2024.

Un modo per scherzare, per sorridere ma anche per politicizzare un evento sportivo, cosa che ormai accade con frequenza sempre più importante. E con una punta ironico-satirica, all'ombra della quale si celano, non inverosimilmente, delle questioni anche un po' più serie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA