L'Inter vince di misura contro il Verona: Darmian avvicina Conte allo scudetto

Darmian
di Salvatore Riggio
2 Minuti di Lettura

È ancora di Darmian il gol vittoria che fa correre Antonio Conte in campo a festeggiare con la sua squadra. Dopo aver segnato, sempre a San Siro, contro il Cagliari l’ex rossonero colpisce anche contro il Verona di Ivan Juric, che resiste 76’, ma poi crolla. L’Inter fa il balzo scudetto decisivo. A Crotone il primo maggio o al massimo in casa contro la Sampdoria (weekend 8-9 maggio, data ancora da definire) i nerazzurri potranno festeggiare il 19esimo tricolore della propria storia, il primo di una proprietà straniera in Italia. Vanno, però, dati i giusti meriti al Verona, che mette in difficoltà l’Inter. La capolista ha qualche difficoltà. Gioca con meno creatività e trova pochi spazi. Ci prova soltanto con Hakimi dalla distanza, ma Silvestri respinge. Anche se qualche minuto prima era stato Lautaro Martinez a sprecare una bella occasione. È una gara molto fisica. Magnani tiene molto bene Lukaku.

Inter-Verona, i voti: Lukaku è unico, Darmian si finge bomber

Tanto da farsi ammonire e lasciare il campo all’intervallo per non rischiare un secondo giallo. La grande occasione dei veneti è un diagonale di Dimarco, sul quale Barak non riesce ad arrivare. Nella ripresa la prestazione dell’Inter è la stessa. È in difficoltà, ma con pazienza costruisce il suo gioco. Silvestri para su Lautaro Martinez e Hakimi centra il palo su punizione. Sembra una gara avviata verso lo 0-0, ma decide ancora Darmian. A dimostrazione che con il Cagliari non era stato un caso.

LEGGI LA CRONACA

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen, Perisic; Lukaku, Lautaro Martinez. All. Conte

VERONA (3-4-2-1):  Silvestri; Ceccherini, Magnani, Dimarco; Faraoni, Tameze, Ilic, Lazovic; Barak, Bessa; Lasagna. All. Juric

Domenica 25 Aprile 2021, 15:02 - Ultimo aggiornamento: 17:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA