Manchester United e Villarreal ipotecano le semifinali, lo Slavia Praga sorprende

Manchester United e Villarreal ipotecano le semifinali, lo Slavia Praga sorprende
di Vanni Zagnoli
3 Minuti di Lettura
Giovedì 8 Aprile 2021, 23:24

Lo United passa di esperienza, a Granada, per 2-0, l’Arsenal non va oltre l’1-1 con lo Slavia Praga, entrambi i gol sono nel finale e ora i cechi sono leggermente favoriti. 

Il Villarreal vince in Croazia, nel ritorno non dovrebbe avere problemi.

Granada-Manchester United 0-2

L’ex squadra del patron dell’Udinese Pozzo limita i rischi per mezzora. Sino al gol di Rashford, su azione impostata dal basso, con lancio di Lindelof, sfugge centralmente a Domingo Duarte. La reazione è buona, per una squadra che sino a due anni fa era in seconda divisione spagnola, con un palo, ancorchè estemporaneo, di Victor Diaz, e poi una parata di De Gea.

Nella ripresa riprende campo la squadra di Solskjaer, al di là del sinistro concesso a Kenedy. Maguire conferma di avere piedi eccellenti, come già al mondiale, e arriva sino all’area spagnola, con una gran giocata. Entra Cavani ma non lascia il segno. Eteki invece compromette le chances residue della debuttante in Europa, sbraccia su Bruno Fernandes, Artur Dias è fiscale ma il rigore ci può stare. Lo stesso Fernandes lo trasforma, a fatica. 

Nel primo tempo, un nudista elude la sorveglianza ed entra in campo correndo, si sdraia e rotola sul prato, costringendo a una breve sospensione. Finchè è fermato dal servizio d'ordine e viene accompagnato fuori. Il prepartita era stato caratterizzato dagli assembramenti di tifosi andalusi che accolgono il bus con cori e lanci di fumogeni.

Arsenal-Slavia Praga 1-1 Buon avvio dei cechi, vivaci. Crescono i londinesi, senza però precisione, di Saka la migliore occasione, sul filo del fuorigioco. Alla ripresa palo esterno di Willian, sempre per la squadra di Arteta. Olayinka replica per lo Slavia. Dorley perde una brutta palla a metà campo per i cechi, Lacazette in contropiede coglie la traversa e il tapin è contrato. Sevcik manca un’occasione in contropiede per i neri. Aubameyang ha smarrito la precisione degli anni migliori, devia fuori un buon cross. Anche Martinelli è vivace, per l’Arsenal. 

Lo Slavia si arrende a 4’ dalla fine, al lancio di Aubameyang per Pepè, che infila con lo scavetto. Il pari allo scadere, angolo da destra, Holes approfitta di un rimpallo su Pepè, e dal secondo palo deposita in rete di testa. L’Arsenal aveva creato di più, meritava il successo. 

Dinamo Zagabria-Villarreal 0-1 Il portiere Geromino Rulli salva due buone occasioni per i croati, una in particolare Majer, per gli spagnoli si fanno vivi Pedraza e Moreno, la supremazia territoriale diventa loro. Gol di testa annullato ai croati, a Orsic, per fuorigioco. Piace Ristovski, ex Parma, nella Dinamo. Prima dell’intervallo il braccio di Catherine su tiro cross di Gerard Moreno, che dal dischetto è preciso, per il Sottomarino giallo. 

Nel secondo tempo è Gvardiol a sollecitare ancora Rulli, mentre Paco Alcacer in diagonale avvicina il raddoppio. Unai Emery ha già vinto 3 volte l’Europa league, condivide il record con Giovanni Trapattoni (tris in coppa Uefa), prova ad arrivare in finale anche con la squadra di Vila-Real.

© RIPRODUZIONE RISERVATA