Atletico, la vendetta di Simeone e la profezia di Diego Costa: «Real forte anche senza Ronaldo»

Giovedì 16 Agosto 2018
Finalmente se la gode, Simeone. Dopo le finali perse con il Real, ecco quella giusta. La vendetta. Un poker per sognare, quattro reti per stendere il Real Madrid e alzare al cielo di Tallinn la terza Supercoppa Europea della propria storia. Tre su tre per i colchoneros che, quando arrivano in finale in questa competizione, non sbagliano un colpo. Successi contro Inter, Chelsea e appunto Real per gli uomini di Diego Simeone, riuscito finalmente a prendersi la sua gustosa rivincita contro i blancos. Le sconfitte nelle finali di Champions subite nel 2014 e nel 2016 ancora bruciano eccome, ma il trionfo in Estonia serve a mitigare una delusione che, adesso, appare molto più attenuata. Con questo trofeo, il Cholo diventa l'allenatore più vincente della storia dell'Atletico Madrid, avendo conquistato 2 Europa League, 2 Supercoppe Europee, una Liga, una Copa del Rey e una Supercoppa spagnola. E non finisce qui. Simeone infatti è anche il primo manager dei colchoneros a stendere il Real Madrid in tre differenti finali: la Supercoppa Europea, la Supercoppa di Spagna e la Copa del Rey. Un Real che per Diego Costa, il trascinatore dell'Atletico Madrid nella sfida di ieri sera, resta comunque fortissimo nonostante l'addio a Cristiano Ronaldo: «Cr7?Sappiamo che farà benissimo in ogni squadra, è un campione da 40-50 gol a stagione. Mancherà molto alla squadra che l'ha venduto, noi siamo contenti perché ai nostri avversari manca un giocatore del genere. Il Real resta comunque una squadra fortissima con grandi campioni».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma