Pioli: «Messias, una bella storia. E non finisce qui». Il brasiliano: «Dedico il gol a chi ha creduto in me»

Pioli: «Messias, una bella storia. E non finisce qui». Il brasiliano: «Dedico il gol a chi ha creduto in me»
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 24 Novembre 2021, 23:39

Pioli non sta nella pelle. «È stata una vittoria ottenuta alla fine di una prestazione importante, nella quale i ragazzi hanno mostrato personalità e coraggio, giocando con intensità e qualità. Ci hanno sempre creduto», dice. Messias è l'autore del gol vittoria. La sua «è una bellissima storia ed è solo all'inizio - assicura Pioli - questo gol gli darà consapevolezza, è un giocatore con ottime qualità». «Il rinnovo? Con la società c'è stima ed empatia reciproca, è il lavoro che fa la differenza e soprattutto i risultati. Lavoriamo ancora così ed il resto arriverà» ha concluso l'allenatore del Milan. Il rinnovo? «Sono tranquillo, presto arriverà»

Poi il protagonista della serata, Messias. «È stata una cosa di istinto. Ho iniziato la giocata, poi è arrivato il cross e non ci ho pensato due volte. Ero sereno di testa e quando sei sereno di testa puoi fare grandi cose»: Junior Messias racconta così il gol a tre minuti dalla fine che ha messo ko l'Atletico a Madrid. «Dedico il gol alla mia famiglia e ai miei amici in Brasile. Ma soprattutto a chi mi dato fiducia, mi ha portato al Milan e ha creduto in me. Venivo da un percorso diverso da altri. Dedico questo gol a loro». È suo l'1-0 che ha deciso la partita, alla prima conclusione con la maglia del Milan. «È la cosa più importante che mi è successa finora. L'umiltà - sottolinea Messias a Prime Video - deve essere una costante. Non puoi abbatterti quando ci sono le critiche e non devi esaltarti quando ci sono i complimenti. Bisogna continuare con l'equilibrio giusto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA