Tour de France, Groenewegen vince la 7/a tappa, Ciccone resta in maglia gialla

Venerdì 12 Luglio 2019 di Francesca Monzone
Arrivo in volata alla settima tappa del Tour de France, dopo 230 chilometri da Belgort a Chalon-sur-Saône, Dylan Groenewegen ha battuto nettamente Caleb Ewan e Peter Sagan. Quarto posto per Sonny Colbrelli, che partito arretrato è stato autore di una incredibile rimonta, mentre Elia Viviani, sorpreso dai suoi avversari, ha tagliato il traguardo in sesta posizione. Nella classifica generale la maglia gialla rimane sulle spalle di Giulio Ciccone, seguito da Egan Bernal a 53” ed Enric Mas a 1’23”. 

Una tappa tranquilla per gli uomini di classica, con il nostro Giulio Ciccone che si è goduto il suo primo giorno in giallo, recuperando dopo le fatiche di ieri. La fuga di giornata è partita subito dopo il via con Rossetto della Cofidis, un habitué degli attacchi in questo Tour, e Yoann Offredo della Wanty Gobert. Il gruppo ha lasciato andar via i due fuggitivi, ma a 30 chilometri dal finale, il ritmo si è alzato per riprendere i due battistrada. Offredo e Rossetto, con un destino già deciso, sono stati ripresi a pochi chilometri dal finale. I treni dei velocisti si sono organizzati per lanciare la volata. L’azione è partita a 400 metri dalla linea d’arrivo, con Viviani davanti che si è lasciato superare prima da Sagan, e poi da Groenewegen ed Ewan. Ancora una volta è il fotofinish a decidere il vincitore, con Groenewegen più potente degli altri, che si è preso la sua vittoria.


«Ho fatto un ottimo sprint. È un sogno vincere al Tour - ha spiegato l’olandese dopo il traguardo - Alla prima tappa sono caduto, ieri mi sentivo bene e oggi sono riuscito a conquistare la vittoria in un finale veramente difficile. Negli ultimi 200 metri sono uscito fuori e sono andato a tutta». Domani ci sarà una frazione mossa, con  200 chilometri da Mâcon a Saint-Étienne e oltre 3000 metri di dislivello. Sarà una rincorsa continua, con 7 salite non impossibili  e un arrivo non scontato, che potrebbe nascondere delle insidie. Gli uomini di classifica dovranno stare attenti e rimanere davanti per evitare sorprese. Potrebbe esserci una fuga da lontano e la maglia gialla dovrà prestare attenzione. Il caldo sarà il nemico numero uno dei corridori. 

Ordine d’arrivo
1. Dylan Groenewegen (TJV) 6:02:44
2. Caleb Ewan (LTS) 6:02:44
3. Peter Sagan (BOH) 6:02:44
4. Sonny Colbrelli (TBM) 6:02:44
5. Jasper Philipsen (UAD) 6:02:44
6. Elia Viviani (DQT) 6:02:44
7. Giacomo Nizzolo (TDD) 6:02:44
8. Jasper Stuyven (TFS) 6:02:44
9. Michael Matthews (SUN) 6:02:44
10. Alexander Kristoff (UAD) 6:02:44
Ultimo aggiornamento: 20:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Book crossing”, a Roma a volte non funziona

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma