SANREMO 2020

Piero Pelù, testo e significato della canzone di Sanremo “Gigante”

Giovedì 30 Gennaio 2020
Piero Pelù, testo e significato di “Gigante”: un inno alla vita con una dedica speciale

Piero Pelù è in gara a Sanremo 2020 con il brano “Gigante”. Ecco testo e significato della canzone del cofondatore del gruppo rock Litfiba:

Sanremo 2020, scaletta seconda serata: 12 cantanti big, ospiti e nuove proposte

Il testo di “Gigante” di Piero Pelù

Spingi forte spingi forte salta fuori da quel buio
Crescerai aprendo porte tutti i giorni stare pronti
Tu sei molto di più di quello che credi di quello che vedi
Tu sei il mio Gesù la luce sul nulla, un piccolo Buddha
Niente di proibito tu sei benvenuto al mondo mondo
È come una giostra la mente
Tu sei il re di tutto e di niente gigante
Niente di proibito sei pronto a cavalcare il mondo? Mondo
Fatti il tuo castello volante
Con la fantasia di un bambino… gigante
Cavalcare draghi e mostri già ti penso dacci dentro
È un mestiere che conosco tutti i giorni stare pronti
Tu sei molto di più di quello che credi di quello che vedi
Tu sei il mio Gesù la luce sul nulla mio piccolo Buddha
Niente di proibito tu sei benvenuto al mondo, mondo
È come una giostra la mente
Tu sei il re di tutto e di niente… gigante
Niente di proibito sei pronto a cavalcare il mondo, mondo
Fatti il tuo castello volante
Con la fantasia di un bambino… gigante
Tu sei molto di più di quello che vedi di quello che credi
Sei il mio asso
Tu sei il mio Gesù la luce sul nulla mio piccolo Buddha
…Il tuo non è un pianto è il tuo primo canto ehi!
Oh eh oh eh
Niente di proibito tu sei benvenuto al mondo, mondo
È come una giostra la mente
Tu sei il re di tutto e di niente… gigante
Spacca l’infinito e rubagli un minuto al mondo, mondo
Per fare un castello volante
Con la fantasia di un bambino… gigante
Gigante…

Il significato di “Gigante”

Una sferragliata rock dedicata a chi si affaccia al mondo per la prima volta, ma anche a chi è invischiato coi problemi del passato dai quali vuole scappare. Un incoraggiamento a non cedere mai, a non abbatersi, a non perdere mai la speranza. Il cuore di "Gigante" è anche un inno d'amore del cantante a suo nipote, un sentimento totalizzante che ricorda vagamente l'appartenenza ad una fede come si evince dal ritornello : Tu sei il mio Gesù, la luce sul nulla mio piccolo Buddha.

Gli autori della canzone Gigante di Piero Pelù ​

di P. Pelù - L. Chiaravalli - P. Pelù Ed. Diablo/Music Union - Milano
 

 

 

Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio, 21:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani