Il cinema d'autore a Palazzo Farnese: un rendez vous tra star e artisti

Giovedì 4 Aprile 2019 di Paola Pisa
Palazzo Farnese apre i magnifici saloni alla Settima Arte. L’ambasciatore di Francia Christian Masset saluta trecento invitati tra cui personalità dello spettacolo, della cultura, dive, attori, registi, produttori per festeggiare l’inizio di “Rendez-Vous. Festival del nuovo cinema francese”, manifestazione animata e molto amata che propone una carrellata di film recentissimi. La cinematografia d’Oltralpe ha avuto in Italia un vero boom di spettatori nell’ultimo anno. Ed ecco a festeggiare questa iniziativa, appena reduci dall’anteprima di “Le Invisibili” di Louis-Julien Petit, schiere di ospiti arcinoti che affollano il Salone di Ercole, la Sala Rossa, i Saloni dei Carracci.

Si spingono fino alla fantastica terrazza che affaccia su via Giulia. Ci sono attrici e attori internazionali tra cui il musicista Premio Oscar Alexandre Desplat che è stato candidato dieci volte e ha vinto per la colonna sonora di Grand Budapest Hotel. È con la moglie anche lei musicista. Fotografatissimo Marcello Fonte simpaticissimo David di Donatello per Dogman. Tutti a salutarlo e complimentarsi. Porta con gran disinvoltura una giacca di pelle nere. Arriva Nancy Brilli in abito azzurro plissé e pelliccia in tinta e i clic scattano.

Ecco ricevuti calorosamente da Raffaella Spizzichino e Maya Reggi che hanno seguito l’ufficio stampa della rassegna, e da Muriel Peretti Addetto Stampa e Comunicazione dell’ambasciata una raffica di altri ospiti tra cui Francesco Montanari e Andrea Delogu in abito dorato, Romina Mondello, Cristina Sovena, Arturo Muselli, Francesco Giai Via, Ernesto D’Argenio, Lidia Vitale in giallo, Blu Yoshimi in blu. Sono stati chiamati alla serata Laura Delli Colli, Francesco Acquaroli, Giorgia Cardaci e tantissimi altri.

L’ambasciatore saluta gli intervenuti nella sala gremitissima, parla del cinema del suo Paese e della manifestazione che sta prendendo il via. Parla dei suoi film preferiti, uno è “Morte a Venezia” di Visconti. E adora molti cineasti italiani, uno dei prediletti è anche Fellini. Moltissimi gli applausi. Poi ci si sparpaglia tra saloni e arazzi, quadrerie, salotti, divani. E si parla delle prossime proiezioni. Ventiquattro i titoli in programma, più sei nella sala virtuale, dodici gli interventi con personaggi di rango. Tre i masterclass, tra cui quello proprio con il celeberrimo compositore Alexandre Desplat. Tre i focus. I fan sono accontentati.

Arrivano per questa settimana speciale: Jacques Audiard autore di “The Sister Brothers”, Cédric Kahn con il suo “La Prière”, e tantissimi altri. Le sale capitoline dove verranno proiettate le pellicole a partire da oggi fino al nove aprile sono il Nuovo Sacher e l’Institut Francais-Centre Saint-Louis. Il Festival che è alla sua nona edizione, ha come responsabile del progetto Dragoslav Zachariev e come Direttore Artistico Vanessa Tonnini, nasce da una iniziativa dell’ambasciata di Francia e dell’Institut Francais Italia con UniFrance.
Ultimo aggiornamento: 14:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma