Zona rossa, Bassetti: «Stiamo sbagliando tutto, così non aumenteranno le vaccinazioni: a Pasqua serviva una campagna per i sieri»

Zona rossa, Bassetti: «Stiamo sbagliando tutto, così non aumenteranno le vaccinazioni: a Pasqua serviva una campagna per i sieri»
2 Minuti di Lettura
Venerdì 12 Marzo 2021, 13:56 - Ultimo aggiornamento: 14 Marzo, 08:20

Matteo Bassetti va controcorrente. «Stiamo sbagliando tutto e a questo punto non so dove saremo nei prossimi 6 mesi. L'Italia in zona rossa in questo momento non servirà ad aumentare le vaccinazioni, chiudere alcuni giorni e poi riaprire non è la soluzione. Mentre si doveva lanciare una Pasqua di vaccinazioni a tamburo battente anche nei giorni di festa. Sono sempre convinto che misure generalizzare sono una stupidaggine, vanno fatte misure su base locale e provinciale dove gli indicatori sono in crescita. Ma soprattutto serve un maggior controllo del territorio per far rispettare le regole». Lo sottolinea il direttore della Clinica di malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova e componente dell'Unità di crisi Covid-19 della Liguria, facendo il punto sulle anticipazioni delle probabili misure che prenderà il Governo nelle prossime ore.

Vaccino AstraZeneca, l'immunologa Viola: «30 casi su 5 milioni di somministrazioni sono dati simili a placebo»

Vaccino Pfizer, l'ultimo studio: «Efficace al 94% nel prevenire le infezioni asintomatiche, al 97% per casi gravi e morti»

Astrazeneca taglia ancora le dosi destinate alla Ue, anche Bulgaria e Thailandia sospendono le vaccinazioni. Oms: continuate ad usarlo

 

«In Italia stiamo facendo una comunicazione sbagliata sulle varianti - prosegue Bassetti - soprattutto negli ultimi giorni con i decessi, ci facciamo del male da soli. Gli inglesi che erano pieni di varianti ma ne sono usciti vaccinando, infatti ieri sono arrivati a soli 50 decessi in un Paese su 80 milioni di abitanti e scenderanno ancora. Noi in Italia pensiamo di rispondere alle varianti con il lockdown e diciamo che i vaccini uccidono. È un atteggiamento sbagliato».

Vaccini Lazio, è allarme scorte. D'Amato: «Abbiamo dosi per una settimana»

Usa, Biden: «Vaccino per tutti gli adulti non più tardi del 1° maggio, ritorno alla quasi normalità il 4 luglio»

© RIPRODUZIONE RISERVATA