ROMA

Torna la "discoteca Virgilio": alcol e spinelli al rave nel palazzo occupato di Spin Time

Lunedì 4 Novembre 2019 di Marco Pasqua
Rave party a base di spinelli: il Virgilio aballa allo Spin Time

«Calate! Stasera caciara!» Il tam tam era partito più di 10 giorni fa, quando i ragazzi del Collettivo del liceo Virgilio gli stessi che, ogni anno, manovrano l'occupazione dello storico istituto di via Giulia, a Roma,  si erano accordati con gli occupanti di Spin Time Labs. Meglio evitare un party tra le mura scolastiche come quelli organizzati in passato e trovare un modo smart per aiutare la generazione under 19 a svagarsi. Accordo remunerativo: divisione degli incassi (ricchi) relativi agli ingressi e alla somministrazione dell'alcol. La discoteca Virgilio ha così aperto i battenti sabato notte ed è andata avanti per molte ore.

LEGGI ANCHE:-> Spin Time Labs, via al rave “Amen”: notte illegale nel palazzo occupato

LEGGI ANCHE:-> Spin Time, riapre la discoteca abusiva (con ingresso a pagamento) nel palazzo occupato
 


IL TICKET
Ingresso a 5 euro (stavolta la formula dell'entrata a sottoscrizione ha fatto posto ad un più conveniente presso fisso) e fiumi di alcolici a prezzi relativamente popolari. All'interno della sala da ballo dell'occupazione di Spin Time che, da quando l'Elemosiniere del Papa ha riallacciato abusivamente la luce ha ripreso ad organizzare regolarmente serate danzanti si accalcano centinaia di giovanissimi. All'una di notte è difficilissimo muoversi nel dance-floor, l'assenza di uscite di emergenza rende questo posto un oltraggio alle più basilari norme di sicurezza (le stesse che devono essere, giustamente, rispettate dagli esercenti delle discoteche regolari). All'ingresso nessuno chiede il documento: ci sono anche tanti minorenni, come documentano i video pubblicati sui social. Niente buttafuori, il servizio di sicurezza è fai-da-te. La festa non è solo per i giovani del Virgilio, ci sono anche universitari e ragazzi accorsi per la voglia di fare caciara. I dj sono quelli cari ai ragazzi di via Giulia: sempre gli stessi, per dare al party un'atmosfera più famigliare. Saltano sul palco, invitano i ragazzi a fare lo stesso.

NESSUNA LICENZA
Non solo alcol venduto in maniera illegale (questo posto non ha alcuna licenza di somministrazione relativa agli alcolici), ma anche droghe. C'è chi le ha portate da fuori, altri che riescono a trovarle direttamente dentro la discoteca. Un gruppo di ragazze si filmano mentre si preparano uno spinello: primo piano sull'hashish, segue storia su Instagram in cui si aggirano per il locale sghignazzando. C'è lo stesso clima delle occupazioni, del proibito fuorilegge cercato ad ogni costo, grazie alla sponda offerta dai leader del movimento delle occupazioni che hanno escogitato un ottimo sistema per far fruttare questo posto nel cuore dell'Esquilino.

Qualche giorno fa, la Questura, sempre più attenta agli eccessi della movida, ha disposto la chiusura di un pub, in via di San Francesco a Ripa, a Trastevere: qualcuno aveva lasciato cadere a terra della sostanza stupefacente. Rischi che non si corrono, qui a Spin Time, dove la polizia non può entrare (se non in assetto anti-sommossa), perché le vedette servono anche a questo: a far scendere in strada gli occupanti per fare muro contro questa illegalità ostentata.

ASSEMBLEA PER OCCUPARE
E, intanto, oggi pomeriggio dopo aver fatto cassa grazie a questa festa illegale i ragazzi del Virgilio si riuniranno per decidere se e quando occupare il loro istituto. Si parla già di un blitz notturno, in tanti spingono perché qualche altra scuola (il Ruiz, all'Eur), si è già mossa con una protesta analoga.

Ultimo aggiornamento: 19:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma