Roma, Ama: «Il 3% dei lavoratori positivi al Covid, cerchiamo di garantire il servizio»

Roma, Ama: «Il 3% dei lavoratori positivi al Covid, cerchiamo di garantire il servizio»
2 Minuti di Lettura
Lunedì 3 Gennaio 2022, 15:40

«In Ama non sussistono motivi di allarme, al momento, per il nuovo innalzamento generale nella popolazione della curva dei contagi. Dalle ultime stime attualmente i lavoratori positivi al virus si attestano intorno al 3%, in massima parte asintomatici. Si tratta comunque di un dato al di sotto dell'incidenza media del virus a livello nazionale». Lo comunica la municipalizzata dei rifiuti di Roma.

«I turni in entrata e in uscita dalle sedi operative vengono tuttora scaglionati con l'attacco turno ogni 30 minuti (ad esempio turno mattina attacco alle 5.30 - 6 - 6.30), evitando anche il contemporaneo accesso agli spogliatoi di lavoratori con armadietti vicini. Viene garantita adeguata aerazione nei locali spogliatoi e aree comuni. Viene assicurata la cristallizzazione degli equipaggi, il più possibile fissi. Almeno per tutto il periodo festivo, ove possibile e consentito, viene adottata la gestione "mono-operatore" per le attività di igiene urbana svolte con i cosiddetti "squaletti"», si spiega.

«L'attenzione di Ama per la salvaguardia della salute e della sicurezza dei lavoratori è massima e sono attive tutte le misure possibili per tutelare la comunità di lavoratori dell'igiene urbana. I presidi di sicurezza vengono adeguati di pari passo con l'evolversi dell'emergenza sanitaria in modo, da un lato, di ridurre il rischio preservando la salute e la sicurezza dei lavoratori e, dall'altro, di garantire la continuità del servizio». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA