Dramma della gelosia: litiga con la fidanzata e tenta il suicidio, 24enne salvato dalla polizia

Giovedì 11 Giugno 2020

Litigate fusiose di gelosia e alla fine ha tentato il suicidio. Protagonista, un giovane di 24 anni, che s'è barricato nella stanza da bagno di un appartamento al quinto piano, con l'intenzione di gettarsi dalla finestra. Ha aperto i vetri e s'è seduto sul davanzale con le gambe sporgenti nel vuoto. Le urla disperate della mamma hanno fatto scattare l'allerme e l'arrivo dei poliziotti. 

Roma, litiga in strada con la moglie e la travolge con l'auto poi tenta il suicidio: fermato

Roma, stanco di litigare con la compagna perché fuma tenta il suicidio

Uccide con una spranga figlia di 4 anni e si getta in un pozzo: tragedia in provincia di Arezzo

E' successo in zona Portonaccio, dove i poliziotti sono intervenuti la scorsa notte, richiamati dalle urla disperate di una donna, in un palazzo di via Tancredi Cartella. A chiedere aiuto la mamma del ragazzo, affacciata a una finestra del quinto piano, che agli agenti ha raccontato che il figlio, appena 24enne, si era chiuso a chiave nel bagno manifestando l'intenzione di suicidarsi.

Quando hanno buttato giù la porta, il ragazzo era già seduto sul davanzale con le gambe sporgenti dalla finestra e urlava di volersi lanciare e farla finita. Il giovane, di origini romene, ha continuato a dimenarsi anche una volta afferrato ma, portato al sicuro, è stato portato in ambulanza al più vicino ospedale per le cure del caso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA