Nadeem Riaz, ex ambasciatore pachistano in Italia condannato per molestie durante il suo servizio a Roma

Il Difensore civico federale del Pakistan ha disposto l'allontanamento dal servizio del diplomatico (dal valore simbolico, perché Riaz è già in pensione) e un risarcimento pari a 25.000 euro

Nadeem Riaz, ex ambasciatore pachistano in Italia condannato per molestie durante il suo servizio a Roma
2 Minuti di Lettura
Domenica 15 Maggio 2022, 11:36 - Ultimo aggiornamento: 16 Maggio, 11:46

Nadeem Riaz, ambasciatore in Italia fino al 2020, è stato condannato in seguito a una querela presentata da un'ex funzionaria pachistana dell'ambasciata di Roma che lo accusava di molestie sessuali. Il Difensore civico federale del Pakistan ha disposto l'allontanamento dal servizio del diplomatico (dal valore simbolico, perché Riaz è già in pensione) e a un risarcimento pari a 25.000 euro.

Molestie, l'ambasciatrice Usa all'Onu: «Vanno ascoltate le donne che accusano il presidente Trump»

«Ho vinto la causa contro il signor Nadeem Riaz per molestie sessuali, è stata una lunga battaglia per la giustizia», ha scritto su Twitter la donna che aveva presentato la denuncia, Saira Imdad Ali, consigliere commerciale presso l'ambasciata a Roma dal 2016 al 2018. Secondo la denuncia, l'ambasciatore «ha molestato sessualmente» la funzionaria e «con l'impiego di diverse tattiche e diversi modi ha reso l'ambiente di lavoro ostile per lei al punto che è stata costretta a lasciare Roma per tornare in Pakistan».

© RIPRODUZIONE RISERVATA