Roma, Christmas beauty tra bellezze e voglia di festeggiare grazie a Simone Belli

Elena Santarelli, Simone Belli, Antonia Liskova, Beatrice Grannò e Federica Torchetti
di Valentina Venturi
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 15 Dicembre 2021, 19:25

«Ho voluto riproporre il mondo dei professionisti del beauty a Roma. Quello che in genere accade al Festival di Venezia, di Cannes o di Berlino, dove noi trucchiamo e prepariamo le attrici nelle varie stanze. E anche qui tutte le donne diventano star per un giorno. Un evento unico». Simone Belli festeggia il suo Natale con il tradizionale Christmas beauty, appuntamento dedicato alla bellezza e al benessere ormai diventato un'occasione glamour e imperdibile per le celebrities del panorama cinematografico e musicale italiano. 

Per la prima volta il Christmas beauty, si è svolto all’interno di un hotel, a due passi da Piazza del Popolo. Tante le fedeli seguaci come Emma Marrone, Luisa Ranieri e Margherita Buy. Non sono mancate le presenze internazionali come Tom Arnold, William Baldwin e Elva Trill. A seguire Laura Adriani, Alan Cappelli Goetz, Carlotta Antonelli, Euridice Axen, Tania Bambaci, Demetra Bellina, Valeria Bilello, Carl Brave, Cristina Buccino, Maria Teresa Buccino, Giusy Buscemi Maria Pia Calzone, Cristiana Capotondi, Valentina Cervi, Barbara Chichiarelli, Francesca Chillemi, Ludovica Coscione, Andrea Delogu, Tosca D’Aquino, Elisa D’Ospina e Mariana Falace.

 

A disposizione c'era tutto Palazzo Nainer: cinque piani riservati alla bellezza e al benessere permeati da un'atmosfera tipica dello spirito natalizio per dare così vita ad un vero e proprio beauty hotel. Sono arrivate anche Sarah Felberbaum, Isabella Ferrari, Anna Ferzetti, Francesca Figus, Elia Fongaro, Angela Fontana, Iaia Forte, Ludovica Francesconi, Leo Gasmann, Claudia Gerini, Maria Chiara Giannetta, Matilde Gioli, Beatrice Grannò, Lia Grieco, Jun Ichikawa, Sabrina Impacciatore, Samuel Kay, Alessio Lapice, Sara Lazzaro, Antonia Liskova, Valentina Lodovini, Catrinel Marlon, Giulia Michelini, Eliana Miglio e Bianca Nappi.

Il make up artist ha anche rivelato il suo trucco preferito: «Bocca rossa e blush, non bisogna mai rinunciuarci. Lo dico sempre, la bocca rossa è l'anti fatica, non sei più stanco e superi le fatiche del giorno. Bocca rossa, chignon al volo e siete tutte pronte e perfette per il miglior cenone dell'anno». All’ingresso si riconoscevano anche Elisabetta Pellini, Samuel Peron, Nina Pons, Luisa Ranieri, Alba Rohrwacher, Nicoletta Romanoff, Federica Sabatini, Fabrizia Sacchi, Elena Santarelli, Sara Serraiocco, Yvonne Scio, Carolina Signore, Margherita Tiesi, Federica Torchetti, Eleonora Trezza, Paola Turci e Francesca Valtorta. 

Tutti gli ospiti sono stati accolti da un festoso albero di Natale e proseguendo sulla scala, le stanze si sono trasformate in postazioni make up dove i professionisti della Simone Belli Make Up Academy hanno mostrato i segreti per valorizzare il proprio volto. «A Natale le donne si vestono dei colori del lusso – ricorda Simone Belli, affiancato come sempre dal suo prezioso Team – come oro, nero e rosso. Ecco allora che le labbra saranno rosse impeccabili e scintillii come se piovesse. Si aggiungono illuminanti sugli zigomi che caratterizzano anche l'arco di cupoido e eyeliner glitterati: c'è voglia di brillare anche con il trucco. Per Capodanno invece spazio alla teatralità, quindi occhi e bocca si devono mostrare. Parola d’ordine? Brillare!». 

Oltre alla bellezza, spazio alla consapevolezza: all'ultimo piano del Palazzo Nainer era presente il mental coach Corrado Belli pronto ad offrire una consulenza personalizzata per le previsioni del 2022. La realizzazione del Christmas beauty day di quest’anno è stato resa possibile con anche con la collaborazione di I.C.E. Agency, e le aziende che hanno messo a disposizone il loro tempo ed i loro prodotti. Trend del 2022? Per Belli, make up artist e consulente d’immagine di fama internazionale non ci sono dubbi: «Un nude look sofisticato puntando su sopracciglia, ciglia e bocche super trattare e curate. Non si rinuncia alla coccola». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA