Roma, chiedono a due passanti di scattargli una foto, ma loro scappano col cellulare. Arrestato un siriano

Roma, chiedono a due passanti di scattargli una foto, ma loro scappano col cellulare. Arrestato un siriano
2 Minuti di Lettura

Si fa presto a chiedere "Mi scatta una foto?". Caro è costato ad una famiglia di turisti boliviani chiedere a due passanti di scattare loro una foto ricordo. Perchè gli improvvisati fotografi non solo hanno cercato di scappare col cellulare, ma hanno anche preso a pugni il turista che cercava di fermarli. Il tutto si è risolto, in parte, con l'intervento della polizia. E' successo alla stazione Termini, in piazza dei Cinquecento, quando gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Esquilino sono intervenuti dopo la segnalazione di una lite. Sul posto, si è accertato che, una famiglia di turisti boliviani, aveva chiesto a 2 persone lì presenti, di scattargli qualche foto con il loro telefono cellulare. Fatto quanto richiesto, i due hanno cercato di scappare con lo smart-phone. La vittima, nel tentativo di fermarli, è stato aggredito e colpito al volto con un pugno da uno dei due malviventi, il quale ha tentato anche di estorcergli denaro per la restituzione del telefono. I poliziotti sono riusciti nell'immediato a bloccarlo; B.M., siriano di 21 anni è stato arrestato per rapina, lesioni e tentata estorsione. Ricercato il complice.

Sabato 5 Agosto 2017, 11:05 - Ultimo aggiornamento: 12:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA