Rieti, non resta che l'impresa
col Potenza. Mariani: «Mi aspetto
una gara arrembante e il sostegno
del pubblico. Almeno per i ragazzi...»

Sabato 21 Settembre 2019 di Marco Ferroni
Fabrizio Tirelli al rientro (Foto Meloccaro)
RIETI - Non è la solita vigilia pre-gara quella odierna. Le parole del presidente Curci in conferenza stampa per rispondere ai tifosi del Rieti che ieri sera lo hanno invitato a "spendere" o a "vendere" («ho già speso, ora vendo": lascio, è solo questione di tempo» ha detto in sintesi) hanno preso il sopravvento sull'aspetto prettamente sportivo, ma domani alle 15 la formazione amarantoceleste sfiderà la vice-capolista Potenza, che si presenta allo "Scopigno" con una marcia in più e soprattutto con una difesa granitica (un solo gol subìto in quattro gare).

QUALCOSA CAMBIERA'
Alberto Mariani, tra un ringraziamento al presidente per la stima e la vicinanza mostratagli nel momento in cui ha deciso di confermarlo sulla panchina del Rieti, ha trovato anche il modo ed il tempo per lasciare intendere in che modo affronterà il Potenza.
«Qualcosa cambieremo - ha detto - ci sono dei ragazzi che hanno bisogno di recuperare energie psicofisiche e per tutta la settimana abbiamo lavorato proprio in funzione di questo. Tatticamente pure potremmo rivedere alcuni aspetti, ma stavolta quello che conterà maggiormente sarà l'impegno e la determinazione che la squadra e il sottoscritto dovranno mettere in campo sin dal riscaldamento. Ci aspettiamo una spinta importante dagli spalti, almeno per i ragazzi: probabilmente la mia figura in questo momento non è ben vista, ma sarò il primo ad esultare nel caso in cui dovessimo ottenere un risultato positivo, il primo a metterci la faccia qualora le cose non dovessero andare».

SI PASSA AL 4-4-2
Con un Potenza che dovrebbe schierarsi in campo con un 3-5-2 adattabile in corsa al 3-4-3, Mariani sembra fortemente intenzionato a riproporre una difesa con Esposito e Zanchi esterni, Aquilanti e Gigli al centro, davanti alla porta che con ogni probabilità vedrà avvicendarsi Pegorin con Lazzari. Sulla mediana il dubbio è: Tirelli sulla linea dei quattro o dietro a Marcheggiani? L'arcano verrà sciolto qualche ora prima del match: nel primo caso, sarà Zampa a giostrare al fianco dell'ex capitano, con Tiraferri e Guiebre esterni e la coppia Beleck-Marcheggiani in attacco. Viceversa, la mediana verrebbe rinforzata da uno tra Palma e Marino e Tirelli diventerebbe il partner offensivo (alla Maistro per intenderci, ndr) di Marcheggiani.

AVVERSARI E PRECEDENTI
Nel Potenza di Raffaele l'unico assente sarà il brasiliano França, ma in compenso la formazione lucana ritroverà Isgrò, decisivo contro il Catania al Viviani due settimane fa e l'ex salernitano Vuletich, per il quale stamattina è arrivato l'ok dalla Lega sul suo tesseramento. Due i precedenti allo "Scopigno" nell'era moderna: il 5-1 del 2005/2006 e l'1-5 dello scorso anno quando, in appena 45' il Potenza chiuse la pratica rendendo inutile la ripresa, un po' come accaduto sabato scorso a Caserta.

PROBABILI FORMAZIONI
Fc Rieti (4-4-2): Lazzari; Esposito, Aquilanti, Gigli, Zanchi; Tiraferri, Zampa, Tirelli, Guiebre; Marcheggiani, Beleck. All.: Mariani.
Potenza (3-5-2): Ioime; Sales, GIosa, Emerson; Viteritti, Ricci, Dettori, Coccia (Isgrò), Panico; Arcidiacono, Murano. All.: Raffaele.
Arbitro: Marini di Trieste (Voytyuk-Catani). 

ALTRE GARE, V GIORNATA
Rende-Teramo 1-1 (giocata sabato alle 16)
Domenica 22 settembre
Monopoli-Catania ore 15
Picerno-Casertana ore 15
Sicula Leonzio-Ternana ore 15
Viterbese-Catanzaro ore 15
Avellino-Bisceglie ore 17:30
Francavilla-Bari ore 17:30
Reggina-Vibonese ore 17:30
Cavese-Paganese ore 20:45

CLASSIFICA
Catanzaro 10
Potenza, Catania, Ternana e Avellino 9
Reggina 8
Casertana, Picerno e Bari 7
Viterbese e Monopoli 6
Paganese 5
Vibonese, Bisceglie e Teramo* 4
Virtus Francavilla 3
Cavese 2
Rende 1*
Rieti 0
* una gara in più Ultimo aggiornamento: 18:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze studio all’estero: «Ciaone» e zero contatti

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma