Frase del presidente della Provincia
su un concorso per presepi bandito
dall'Ente scatena la bagarre politica

Domenica 24 Novembre 2019
RIETI - E' una frase diffusa su facebook a scatenare un vero e proprio vespaio di polemiche. Ad appiccare la miccia il presidente della Provincia, Mariano Calisse che, in merito al concorso dal titolo «A Natale puoi… riciclare» indetto dall’Ente che presiede per le scuole locali, ha enunciato quali sono i «messaggi essenziali» per aggiudicarsi i 1.500 euro previsti per le tre migliori decorazioni natalizie. Il presidente ha scritto che i presepi devono «Contenere simboli della nostra religione cristiana (tutto maiuscolo, ndr) proprio quelli che qualcuno vorrebbe togliere dalle scuole». Il Messaggero ha verificato se il riferimento alla «religione cristiana» fosse stato estrapolato dall’avviso pubblicato il 21 novembre sull’albo pretorio dell’Ente.

Tra gli obiettivi del bando, in verità, si legge davvero di tutto: dalla tutela dell’ambiente, all’importanza di riciclare i rifiuti, ma della frase incriminata nessuna traccia.

A darne dunque una connotazione politica è stato lo stesso Calisse che ha smesso i panni di presidente della Provincia per assumere quelli di militante leghista (d’altra parte l’approdo al partito di Salvini e solamente di qualche settimana fa). La frase ha accesso uno scontro durissimo (tipico dei social) fra tradizionalisti e laici. Tra sinistra e destra.

L'ARTICOLO COMPLETO NELL'EDIZIONE
DI RIETI DE IL MESSAGGERO IN EDICOLA
OGGI, DOMENICA 24 NOVEMBRE

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma