Boccolini si gode il suo Rieti: «Vittoria strameritata, il pareggio sarebbe stato stretto». Foto

I giocatori amarantocelesti festeggiano il successo insieme ai tifosi (foto Meloccaro)
di Marco Ferroni
2 Minuti di Lettura
Domenica 7 Novembre 2021, 17:23

RIETI - Alessandro Boccolini ritrova il sorriso e dopo 42 giorni dall'ultima volta, può finalmente tornare ad analizzare una vittoria del suo Rieti, quello sul quale ha scommesso sin da luglio e che sta cercando di plasmare a sua immagine e somiglianza, incurante pure delle critiche piovutegli addosso nell'ultimo mese di campionato, respingendo al mittente le illazioni su un suo possibile esonero.

 

Il tecnico amarantoceleste

«Abbiamo incontrato una delle prime della classe - afferma Alessandro Boccolini in sala stampa -, ma sapevo che i ragazzi non avrebbero deluso le aspettative della vigilia. È stata una partita piena di emozioni, il pareggio ci sarebbe stato stretto, ma la vittoria ci ripaga degli sforzi fatti fino a oggi. Credo che questa può essere la vittoria che può darci quella scintilla necessaria per invertire la rotta, non dimenticandoci però, che questa cattiveria agonistica servirà sempre. Sono contento anche di chi è entrato a gara in corso perché ha saputo interpretare bene lo spezzone di gara che ha dovuto affrontare. Benhalima? Si è subito adattato, ma anche Orlando e tutti gli altri. Una nota di merito a Marcheggiani - conclude Boccolini - perché oltre a segnare in questa fase si sta sacrificando per dare un grosso contributo alla causa, anche mettendo in disparte la sua vena realizzativa, che comunque è alta. Ora speriamo che l'infortunio di Marchi non sia nulla di grave: trascorrerà la notte in ospedale in maniera del tutto precauzionale, però i medici ci hanno rassicurato. Si è trattato di un trauma cranico, probabilmente nello spizzare un pallone a centrocampo, ha subìto il classico colpo di frusta e cadendo a terra ha perso completamente i sensi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA