GIUSEPPE CONTE

Recovery fund, ecco le linee guida del Governo: raddoppio del Pil, calo delle tasse e salario minimo

Mercoledì 16 Settembre 2020
1
Recovery fund, ecco le linee guida del Governo: raddoppio del Pil, calo delle tasse e salario minimo

Raddoppiare il tasso di crescita dell'Economia italiana portandolo dalla media del +0,8% dell'ultimo decennio ad un livello in linea con la media europea dell'1,6%; aumentare gli investimenti portandoli al 3% del Pil, Conseguire un aumento del tasso di occupazione di 10 punti percentuali salendo dall'attuale 63% dell'Italia al 73,2% dell'attuale media Ue; portare la spesa per ricerca e sviluppo al 2,1% rispetto all'attuale 1,3%. Sono questi alcuni degli «obiettivi quantitativi» e «sfide» che il governo punta a realizzare con le proposte del piano Next Generetion Eu, previsto con il cosiddetto Recovery Fund.

Recovery fund, il documento del governo in pdf

 

Entra anche il salario minimo nelle linee guida del Piano nazionale di ripresa e resilienza inviate dal governo al Parlamento. «L'introduzione del salario minimo legale - si legge nel documento - garantirà ai lavoratori nei settori a basso tasso di sindacalizzazione un livello di reddito collegato ad uno standard minimo dignitoso, evitando al contempo dumping contrattuale e rafforzando la contrattazione nei settori in cui è più debole». La tutela dei lavoratori più fragili sarà inoltre realizzata attraverso il rafforzamento della contrattazione collettiva nazionale e della rappresentanza sindacale nei luoghi di lavoro.

Recovery Fund, Conte disegna l'Italia del futuro

Dal salario minimo all'unione sanitaria: von der Leyen lancia la nuova Europa

Recovery fund, Conte agli studenti di Norcia: «Se perdiamo la sfida potete mandarci a casa»

«Una riforma complessiva della tassazione diretta e indiretta, finalizzata a disegnare un fisco equo semplice e trasparente per i cittadini, che riduca in particolare la pressione fiscale sui ceti medi e le famiglie con figli e acceleri la transizione del sistema economico verso una maggiore sostenibilità ambientale». È uno dei punti delle linee guida indicato nel capitolo «riforma del Fiscò che prevede di trasferire l'onere »dalle persone alle cose« e un »alleggerimento della pressione fiscale unitamente ad un sistema impositivo favorevole alla crescita«. »Il governo - viene inoltre spiegato - ha deciso di disattivare anche tutti gli aumenti di Iva e accise previsti dalle clausole di salvaguardia».  Si compone di 38 pagine e 32 slide la proposta delle linee guida per la definizione del Piano italiano di ripresa e resilienza per accedere ai fondi previsti dal Recovery Fund che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha trasmesso nella serata di ieri ai presidenti di Camera e Senato.

 

Video

Ultimo aggiornamento: 20:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA