Antonio Panzeri, chi è l'ex europarlamentare sotto inchiesta a Bruxelles per corruzione dal Qatar

Eletto per tre mandati con il Pd presso l'europarlamento, dal 2017 aveva scelto di aderire ad Articolo Uno e successivamente alla lista elettorale "Liberi e Uguali" con Pietro Grasso

Antonio Panzieri, chi è l'ex europarlamentare indagato a Bruxelles per corruzione dal Qatar
3 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Dicembre 2022, 15:25 - Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre, 08:26

L'ex europarlamentare Antonio Panzeri e l'attuale segretario generale dell'organizzazione internazionale dei sindacati Ituc Luca Visentini sono tra le persone fermate oggi a Bruxelles dalla polizia nell'ambito di un'inchiesta per sospetta corruzione. Lo ha reso noto il quotidiano francofono Le Soir. Secondo le informazioni raccolte dagli inquirenti, si sospetta che un Paese del Golfo abbia tentato di influenzare le decisioni economiche e politiche del Parlamento europeo. Secondo Le Soir, il Paese in questione sarebbe il Qatar, dove si stanno svolgendo i mondiali di calcio. 

Corruzione dal Qatar, indagati quattro italiani tra cui l'ex eurodeputato Panzeri. Sequestrati 500 mila euro

Antonio Panzeri, chi è 

Antonio Panzeri è stato eurodeputato dal 2004 al 2019 per tre mandati. Originario del bergamasco, membro della direzione dei Ds, Panzeri è stato eletto all'Eurocamera nella lista Uniti nell'Ulivo ed è stato riconfermato a Strasburgo alle Europee del 2009. Nel 2014 è stato eletto eurodeputato una terza volta, nelle liste del Pd ma nel 2017 ha lasciato i Dem per aderire ad Articolo I. All'Eurocamera ha ricoperto diversi incarichi ed è stato, tra l'altro, presidente della sottocommissione dei diritti umani. 

 

La carriera

Prima dell'ingresso in politica, Panzeri è stato segretario generale della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano (dal 1995 al 2003) e successivamente è stato membro della direzione nazionale dei Democratici di Sinistra e responsabile delle politiche per l'Europa (2003-2004). 

Dal 1997 è presidente dell'associazione culturale "Archivio del lavoro". 

Nel 2004 alla sua prima legislatura al Parlamento europeo è stato eletto per la lista Uniti nell'Ulivo nella circoscrizione nord-ovest, ricevendo 105 000 preferenze. Presso l'Europarlamento ha ricoperto le seguenti cariche di Vice presidente commissione occupazione e affari sociali, Membro della Delegazione per le relazioni con gli Stati Uniti, Membro della Delegazione per le relazioni con il Giappone.

Riconfermato nel 2009 è stato Presidente della Delegazione per le Relazioni con i paesi del Maghreb. Nel 2014 si ricandida alle Elezioni europee con il PD nella circoscrizione del Nord-Ovest e veien eletto con 77.102 voti. 

Bonus cultura 18 anni abolito, emendamento manovra taglia la misura: i fondi a spettacolo ed editoria. Pd: rifinanziare bonus psicologo

Nel 2017 l'adesione a Liberi e Uguali 

Nell'aprile 2017 lascia il PD per unirsi ad Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista. In occasione dell'assemblea nazionale svoltasi a Roma il 3 dicembre 2017, Panzeri aderisce alla lista elettorale "Liberi e Uguali" che unisce Articolo 1, Sinistra Italiana e Possibile sotto la guida del Presidente del Senato Pietro Grasso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA