Meccanico vince alla lotteria 126 milioni di euro. «La mia nuova vita? Ville e auto di lusso, ma mi annoio»

Ha sempre avuto il presentimento che avrebbe vinto alla lotteria e lo diceva a tutti: amici e famigliari

Vince alla lotteria, meccanico diventa milionario e compra auto da corsa e villa con lago, ma è triste: «Questa vita è noiosa»
4 Minuti di Lettura
Sabato 29 Ottobre 2022, 13:28 - Ultimo aggiornamento: 30 Ottobre, 15:15

Vince alla lotteria ma che noia essere così ricchi. Sì, Neil Trotter, ha detto che è noioso possedere tutti quei soldi e condurre una vita immersa nel lusso. Il passaggio dallo status di lavoratore a quello di ricco che non ha più bisogno di lavorare per mantenersi è stato strano e ha fatto emergere le praterie della noia. Neil faceva il meccanico e ha vinto 108 milioni di sterline (poco meno di 126 milioni di euro) alla lotteria EuroMillions nel 2014. Cosa ha fatto con tutti questi soldi? Ha comprato una casa nuova e sontuosa (una villa con lago privato annesso), delle auto da corsa e ha lasciato il suo lavoro. Poi ha scoperto e ha ammesso che stare seduto a guardare la televisione tutto il giorno era «piuttosto noioso». 

 

Insomma, un uomo che ha vinto oltre 100 milioni di sterline alla lotteria ha ammesso che il suo nuovo stile di vita sfarzoso lo annoia un po'. 

Neil è appassionato di auto da corsa, ha cambiato la sua Ford Focus con una Jaguar e una Porsche. Leggete cosa ha detto al Sun: «Passare dal dover lavorare al non dover più lavorare è stata una cosa piuttosto strana a cui adattarsi. Ho scoperto presto che stare a casa a guardare la televisione tutto il giorno era piuttosto noioso». Ed è proprio questo che ha colpito Neil, a distanza di otto anni da quella mirabolante vincita. Il fatto di doversi abituare a non lavorare più, non avere più scadenze, sveglie la mattina, orari prestabiliti, clienti e fatture. Ritrovarsi a dover impegnare il tempo senza lavorare. Ecco perché, ha sottolineato, che ora si trova alle prese con molto tempo libero. E quindi è sopraggiunta la noia. 

Neil è di Coulsdon (cittadina che si trova a sud di Londra). Ha sempre avuto il presentimento che avrebbe vinto alla lotteria. Lo diceva a tutti, amici e famigliari: «Prima o poi vincerò, vincerò molto». Il padre gli rispondeva: «Sì certo, nei tuoi sogni, figliolo». Neil ricorda ancora quel venerdì in cui dice di aver avuto una sensazione fortissima, «così forte che ho detto alla segretaria del lavoro che avrei vinto». Seconda, inquietante, premonizione sulla sua fortuna: andò nell'ufficio di suo padre, il giorno prima della sua vittoria, e disse «domani a quest'ora sarò milionario». E così è stato. «Venerdì - disse in un'intervista a caldo dopo la vittoria - ho fatto il mio ultimo turno di lavoro». «Mi prendo un periodo di riposo e mi divertirò a seguire il British Touring Car Championships. È la mia passione e non mi dispiacerebbe avere un posto da pilota ospite se riuscissi a trovare l'auto giusta!».

Neil e la sua compagna Nicky Ottaway non riuscivano a credere alla vincita che ha cambiato la loro vita: «Un giorno siamo normali lavoratori e il giorno dopo possiamo permetterci qualsiasi cosa. Non riesco ancora a capire».

«La vittoria mi ha permesso di tornare al mio primo amore: le corse. E ora ho una villa con un lago privato», le frasi riportate dai quotidiani britannici. E però, che noia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA