Ex capo scout installa una telecamera nella toilette di un bar per spiare i ragazzini

Sabato 12 Gennaio 2019 di Alix Amer
Ex capo scout installa una telecamera nella toilette di un bar per spiare i ragazzini

L’uomo d’affari, Terence Hamblett, 44 anni, ed ex capo scout, ha installato una telecamera nascosta nel soffitto della toilette del bar Stoke-on-Trent che gestiva al JTF Mega Discount Warehouse di Fenton, nella contea dello Staffordshire, in Inghilterra. Lo scopo era ben chiaro: spiare ragazzi adolescenti. Hamblett, soprannominato “il maestro”, è stato condannato a 12 anni di carcere per una serie di crimini sessuali.

LEGGI ANCHE Madre-orco fa violentare da 3 uomini la figlia di 3 anni: in cambio soldi e rottami metallici
LEGGI ANCHE Trascina un bambino nel bagno, lo spoglia e cerca di violentarlo: il piccolo riesce a scappare

Un video della telecamera installata nel locale è stato trovato su uno dei suoi laptop, insieme a 12 clip di due adolescenti che usavano quel bagno. L’uomo ha anche usato un’app di messaggistica online per convincere un padre a abusare sessualmente del proprio figlio di appena tre anni in più occasioni nell’arco di due anni. Il cyber-pervertito seriale (come viene definito dai media locali) si fingeva un 16enne su Skype per convincere i ragazzini di età compresa tra i 13 e i 15 anni a masturbarsi davanti alla telecamera. Durante il processo a Chester Crown Court, il giudice Steven Everett ha descritto il suo comportamento come «depravato e disgustoso».
 

 

Uno dei detective della Cheshire Police ha scoperto un altro computer portatile, telefoni, un disco rigido e chiavette Usb flash con un numero considerevole di immagini pedopornografiche. L’esame forense di questi apparecchi ha rivelato 922 immagini e video indecenti di bambini sfruttati sessualmente, tra cui 233 nella categoria A, il tipo più serio. I dati recuperati hanno anche rivelato che Hamblett aveva distribuito più di 600 file contenenti materiale di abusi sessuali su minori ad altre persone tramite Skype. Ora in molti tirano un sospiro di sollievo vedendolo chiuso dietro le sbarre «così non potrà più far del male a nessuno». 

Ultimo aggiornamento: 16:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma