Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Terrore sul Boeing, ubriaco prega e prova ad aprire il portellone in volo: «Ci vediamo in paradiso». Bloccato dai passeggeri

Sul volo da Cipro verso Manchester l'uomo è stato visto anche assumere cocaina prima del gesto. Aereo dirottato in Croazia dopo l'emergenza

Terrore sul Boeing, ubriaco prega e prova ad aprire il portellone in volo: «Ci vediamo in paradiso». Bloccato dai passeggeri
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 17 Agosto 2022, 00:58 - Ultimo aggiornamento: 18 Agosto, 07:32

Ubriaco, forse anche dopo aver assunto droga, ha iniziato a pregare. Poi a vaneggiare. Infine a minacciare - e a provare - di aprire la porta d'emergenza in pieno volo. Terrore per i passeggeri a bordo del Boeing della TUI Airways in rotta da Paphos a Manchester. Che hanno dovuto letteralmente - e fisicamente - bloccare un uomo che ha provato ad aprire il portellone dell'aereo, prima dell'intervento del personale di bordo. Risultato il volo è stato "dirottato" per questioni di sicuressa verso Zagabria.

Atterraggio d'emergenza del volo Lamezia-Perugia: cento passeggeri sotto choc. «Sapete cos'è la paura?»

I passeggeri hanno raccontato di aver visto l'uomo assumere una sostanza simile alla cocaina e pregare sul pavimento del Boeing, prima di minacciare gli altri passeggeri e il personale di cabina, riporta il Manchester Evening News. Panico e urla su tutto l'aereo quando  l'uomo ha cercato di aprire l'uscita di emergenza: sono stati gli altri passeggeri a bloccarlo.

I RACCONTI

Una passeggera, di nome Kirsty, era seduta con suo marito e due figli quando è scoppiato il caos. Ha descritto l'incidente come «l'esperienza più spaventosa della mia vita». Al tabloid ha raccontato che l'uomo ha indicato lei e i suoi figli urlando: «Ci vediamo in paradiso». «Mentre si accovacciava sul pavimento pregando, ho gridato aiuto. L'unico aiuto che ho ricevuto è stato quello di mio marito che ha preso in mano la situazione per difendere e proteggere tutti su questo volo».

James Rawcliffe, 38 anni, era seduto nella parte anteriore dell'aereo con sua moglie e sua figlia quando ha notato un trambusto nella parte posteriore dell'aereo: «C'erano un sacco di persone che andavano verso il ragazzo e cercavano di calmarlo. Poi è intervenuto anche un agente di polizia fuori servizio. Mentre si inginocchiava ha detto "Vi vedrò tutti in paradiso", poi è andato verso la porta per provare ad aprirla prima che tre ragazzi gli saltassero addosso. C'erano urla, pianti e panico puro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA