"Il bello delle forme", a Fiumicino la prima sfilata di moda curvy dal vivo post-Covid

Lunedì 6 Luglio 2020 di Gustavo Marco Cipolla
Fiumicino, la prima sfilata di moda curvy dal vivo post-Covid_credts Ph. Marco Soscia

Tutto "Il bello delle donne" in una sfilata per taglie che hanno deciso di essere forti nella vita e in passerella, contro i classici stereotipi di magrezza che l'estate, come di consueto, porta con sé al mare. Allo stabilimento balneare NautinClub della piccola frazione di Passoscuro, sulle spiagge di Fiumicino e non lontano da Roma, è andato in scena il primo fashion show dal vivo post-Covid che valorizza le "curvy" di ogni età. Modelle per una sera all'aperto e fiere di calcare la catwalk con le loro adiposità localizzate, evitando di "dare peso" alla cellulite o a qualche chilo di troppo.

Modelle super magre, petizione di Elisa D'Ospina: «Basta ragazze sottopeso e taglia 34 in passerella»

Applaudite da un ristretto e selezionato parterre "mascherato", nel pieno rispetto delle regole sanitarie, alla serata-evento organizzata da Francesca Ranucci insieme a Giulia Tantone, owner della boutique romana con le curve "Stile alle forme" e già "top model" in paillettes per Piero Chiambretti sugli schermi televisivi Mediaset, mise beachwear dai caftani agli shorts. Fino ai costumi da bagno, inclusi i bikini, che non sono un must solo per le silfidi metropolitane ma anche per le bellezze formose. Fantasie, colori, top asimmetrici abbinati al pantapareo e l'irrinunciabile cappello di paglia, accessorio della stagione da sfoggiare con zeppe e sandali ad un aperitivo "goloso" in compagnia delle amiche. Poiché i tradizionali stuzzichini, in questo caso, sarebbero poco apprezzati.
 

 

«L'obiettivo è lanciare ancora una volta un messaggio sociale, mettendo al bando pregiudizi e discriminazioni, sfidando chi bullizza o prende in giro le ragazze che non corrispondono ai tipici canoni estetici spesso proposti dai media. Donne che possono, e devono, vedersi belle indossando look confortevoli, pratici e di tendenza. Senza vergognarsi perché sui social network qualche leone da tastiera scrive commenti sgradevoli sulla loro fisicità. Tuttavia, un'alimentazione sana ed equilibrata è necessaria per prevenire le patologie legate all'obesità. Il virus ci ha fatto sentire distanti ma unite, perciò, durante la quarantena, abbiamo pensato ad un happening estivo che, tra gel igienizzanti e mascherine, riuscisse a farci tornare in pista più cool, coraggiose e determinate di prima», spiega l'ideatrice Tantone, entusiasta per il successo dello spettacolo live che è stato trasmesso sul web in streaming per la gioia dei fan e, ovviamente, delle "curvy" modaiole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA