Il Doganella calcio non gioca: «Inaccettabile aspettare che ci sia un positivo per fermarci»

Domenica 18 Ottobre 2020 di Francesca Leonoro
Il Doganella calcio non gioca: «Inaccettabile aspettare che ci sia un positivo per fermarci»

Avrebbero dovuto scendere in campo proprio in questi minuti di domenica 18 ottobre i ragazzi del Doganella Calcio, una compagine di calcio dilettantistico che milita nel girone H della prima categoria regionale,  ma, per tutelare la propria salute in questo momento delicato, hanno scelto di disertare il match contro il Priverno

Vedi anche > Covid, Ronaldo: «Non ho infranto il protocollo, è una bugia». Spadafora: «Non sia arrogante con le istituzioni»

«I ragazzi non prenderanno parte alla gara in programma - si legge nella nota redatta dagli stessi giocatori - siamo uniti nel pensare che non ci siano attualmente i presupposti per una sana domenica di sport. È evidente che qualcuno sta dimenticando che siamo dei dilettanti e che le priorità nella vita sono altre e le salute, magari, è una di queste. È inaccettabile pensare che per fermarci ci sia bisogno di almeno un positivo - prosegue la nota - come se, qualora si presenti una cosa del genere, non contagiasse altri elementi della squadra. Questo è un atteggiamento irrispettoso verso noi calciatori ma soprattutto verso la nostra passione. È una roulette russa a cui non prenderemo parte perché siamo coscienti che, in quel rettangolo verde, non può esistere alcuna forma di precauzione. Con queste righe - concludono i ragazzi del Doganella Calcio - non ci aspettiamo di smuovere le coscienze di chi sta dietro una scrivania ma di quegli allenatori, così attaccati ai propri ragazzi, che, stavolta più che mai, dovrebbero tutelarli e non fargli correre rischi inutili».

 

Ultimo aggiornamento: 11:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA