MALTEMPO

Scuole chiuse a Roma e Napoli per il maltempo: l'elenco completo delle città

Giovedì 12 Dicembre 2019
Scuole chiuse a Roma e a Napoli per il maltempo: l'elenco completo delle città

Scuole chiuse in molte città a causa del maltempo. La perturbazione di origine atlantica che sta interessando l'Italia continuerà ad insistere sul nostro paese portando ancora piogge e temporali al sud e venti forti sul resto delle regioni. Sulla base delle previsioni disponibili il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una nuova allerta meteo che prevede a partire dalla tarda mattinata di domani venti di burrasca fino a tempesta su Emilia-Romagna orientale, Toscana, specie settori costieri e meridionali, Umbria, Marche, Lazio, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna e Puglia. Attese, inoltre, precipitazioni diffuse localmente anche molto intense e accompagnate da grandinate su Campania, Basilicata e Calabria, specie sui settori tirrenici. Il Dipartimento ha anche valutato per domani una allerta arancione per rischio idrogeologico sul versante tirrenico della Calabria.

Leggi anche Meteo, arriva la tempesta di Santa Lucia. Raggi chiude scuole e parchi a Roma. Neve al Nord

Scuole chiuse a Roma. «A seguito dell'allerta meteo diramata dalla Protezione civile della Regione Lazio, la Sindaca di Roma Virginia Raggi sta firmando un'ordinanza per disporre domani la chiusura di tutte le scuole di ordine e grado, parchi, cimiteri e ville storiche». Lo comunica una nota del CampidoglioQuesto pomeriggio è stato aperto il Centro operativo comunale (Coc) che include tutte le strutture comunali e municipali deputate a coordinare l'attività mirata a fronteggiare il rischio di allagamenti e limitare eventuali disagi. «Le previsioni regionali indicano per domani piogge con rovesci temporaleschi, la presenza di forti venti di burrasca con raffiche di tempesta e forti mareggiate lungo le coste», spiega il Campidoglio.
 


Scuole chiuse a Fiumicino. Domani scuole chiuse nel Comune di Fiumicino. «Sebbene l'allerta meteo della Protezione civile regionale sia gialla, nella notte si prevede un innalzamento del livello ad arancione per vento forte, pioggia intensa e fenomeni elettrici. Pertanto il sindaco Esterino Montino ha deciso di firmare l'ordinanza di chiusura per domani delle scuole di ogni ordine e grado del Comune di Fiumicino», comunica l'amministrazione comunale.

Scuole chiuse a Rovigo. Scuole chiuse domani anche in diversi comuni in provincia di Rovigo a causa della neve.  Il primo comune ha decidere la chiusura delle scuole è stato quello di Adria, seguito poi da stesso capoluogo Rovigo e quelli di Rosolina, Papozze, Canaro, Cavarzere, Melara, Gavello, Pettorazza, Villadose, Ceregnano e San Martino di Venezze. «Viste le condizioni di maltempo in atto con il perdurare delle nevicate,  che rendono difficoltoso, disagevole e pericoloso il transito veicolare e pedonale, il Sindaco di Rovigo Edoardo Gaffeo ha dato disposizione per la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado del Comune di Rovigo per venerdì 13 dicembre. Decisione presa in linea anche con altre amministrazioni della provincia. Nel frattempo la situazione  continua ad essere monitorata».
 


Scuole chiuse a Napoli. Scuole chiuse domani, venerdì 13 dicembre, a Napoli. A stabilirlo un'ordinanza del sindaco di Napoli Luigi de Magistris, che ha deciso anche per la chiusura dei parchi cittadini, alla luce dell'allerta meteo con criticità idrogeologica da temporali di colore giallo emanata dalla Protezione civile della Regione Campania con validità dalle ore 12 di domani e fino alle ore 9 di sabato. A seguito dell'emanazione del'allerta, il Comitato operativo strategico si è riunito a Palazzo San Giacomo, sede del Comune di Napoli, per l'esame della situazione decidendo la chiusura dei parchi e delle scuole per la giornata di domani. Il Comitato operativo strategico invita la cittadinanza «alla massima prudenza, limitando gli spostamenti a quelli strettamente necessari».


 

 

Ultimo aggiornamento: 23:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani