NADIA TOFFA

Nadia Toffa, le lacrime di Frank Matano: «Quella volta che mi ha aiutato alle tre di notte»

Sabato 17 Agosto 2019 di Claudia Guasco

dal nostro inviato

BRESCIA Frank Matano, attore, youtuber ed ex Iena, ha il naso rosso di chi ha pianto molto. «Nadia mi ha insegnato tanto. La disciplina sul lavoro, l'ottimismo nella vita, l'impegno. Era una ragazza che si spendeva per tutti. Voglio trarre il meglio da questi insegnamenti, vorrei essere come lei».

Nadia Toffa, l'ultimo applauso alla Iena più amata: «Era lei che consolava noi»

Come ricorda Nadia?
«Ci vedevamo in redazione tutti i giorni e nella quotidianità era ancora meglio di come l'ha conosciuta il pubblico attraverso i suoi servizi. Era simpaticissima, un uragano. Ma anche acuta e intelligente. Abbiamo fatto una vacanza insieme in Puglia, con lei non si aveva mai un punto di vista qualunque sulle cose che accadevano».

Nadia Toffa, il tumore al cervello: cosa è e come riconoscere i sintomi

Da giornalista, c'è un'inchiesta di cui andava particolarmente orgogliosa?
«Ogni servizio a cui lavorava per lei era sempre il migliore. Ricominciava ogni volta da capo con la stessa dedizione. Metteva forza e grandi capacità nel giornalismo».

Qual è il momento che avete diviso che porta nel cuore?
«Una notte ero da solo a Milano, mi sono sentito male, l'ho chiamata e lei è corsa da me senza che ci fosse bisogno di troppe spiegazioni. Ero in difficoltà, avevo la testa piena di pensieri. Lei mi ha preso, mi ha portato fuori e mi ha fatto fare il giro del quartiere fino a che non mi si sono schiarire le idee. E il fatto che fossero le tre di notte vale doppio».
 


 

Ultimo aggiornamento: 18 Agosto, 14:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, istrice gigante a spasso su Lungotevere: la Capitale sempre più bestiale

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma