Regione, in aula e fuori: le presenze dei consiglieri Ciociari

Regione, in aula e fuori: le presenze dei consiglieri Ciociari
di Giovanni Del Giaccio
4 Minuti di Lettura
Sabato 3 Dicembre 2022, 08:05


Delle proposte di legge e delle altre iniziative presentate in Regione dai consiglieri della provincia di Frosinone abbiamo detto nell'edizione del 20 novembre. A quel servizio sull'attività svolta alla Pisana da Sara Battisti e Mauro Buschini (entrambi del Pd), Pasquale Ciacciarelli (Lega) e Loreto Marcelli (Movimento 5 stelle) mancava il tassello delle presenze. Previsto dalla legge regionale 12 del 6 agosto 2015, ma fino a ieri introvabile sul sito del Consiglio. Sarà stato per un ritardo o per la sollecitazione spedita ai vertici dell'istituzione regionale, adesso possiamo sapere anche chi è stato il più presente in Regione ai lavori in aula e nelle commissioni.
Se nel primo caso le sedute sono plenarie, nel secondo non tutti e quattro i consiglieri ciociari erano assegnati alla stessa commissione e quindi i numeri sono inevitabilmente diversi. Anche in questa puntata - a campagna elettorale per le regionali del 12 febbraio ormai iniziata e primi manifesti che compaiono (Ciacciarelli) o iniziative di presentazione (Battisti e Buschini) - andremo in ordine alfabetico.
Sara Battisti è stata presente in aula a 230 sedute su un totale di 258, raggiungendo così l'89,1% del totale. Da record Mauro Buschini - che nella prima parte della legislatura ha anche presieduto il Consiglio regionale - che arriva al 96,9% avendo preso parte a 250 sedute. Pasquale Ciacciarelli è, invece, il meno presente in aula. L'esponente della Lega ha preso parte ai lavori in via della Pisana in 213 occasioni (82,5%). Si avvicina molto al record di Buschini l'esponente dei 5Stelle Loreto Marcelli che su 258 sedute ha preso parte ai lavori 247 volte (95,7%.) A Buschini va il record di presenze nei primi tre anni di legislatura: 100%, mentre Marcelli ha centrato lo stesso obiettivo solo nei primi due.
Fatta esclusione per Buschini che ha svolto due missioni per conto del Consiglio regionale - una a Madrid nel 2020 e una a Torino nel 2022 - nessuno ha fatto trasferte degli altri consiglieri frusinati.
FUORI DALL'AULA

Diverso il discorso legato alle attività in commissione. Nel corso della legislatura tutti hanno ricoperto incarichi diversi in periodi differenti e anche qui il conteggio lo abbiamo fatto sul totale e sempre sulla base dei dati forniti dall'Area relazioni con il pubblico, comunicazione, stampa: sezione Accesso civico, accesso documentale, informazione e Urp dopo nostra richiesta.
Sara Battisti è stata presidente della I Commissione - affari costituzionali e statutari, affari istituzionali, partecipazione, risorse umane, enti locali, sicurezza, lotta alla criminalità, antimafia e componente della II (Affari europei e internazionali, cooperazione tra i popoli) XI (Sviluppo economico e attività produttive), IV (Bilancio, programmazione economico-finanziaria) nonché di quella speciale sull'emergenza Covid. Su 251 riunioni che si sono svolte, è stata presente in 177 con una percentuale del 70,5.
Lavori delle commissioni nei quali crolla la presenza di Buschini che è stato nella VII (Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria, welfare) in quella speciale sui piani di zona per l'edilizia economica e popolare e nella X (Urbanistica, politiche abitative, rifiuti). Per lui appena 72 partecipazioni su 215 convocazioni, il 33,5% ma ricordiamo che il primo periodo ha presieduto il Consiglio.
Pasquale Ciacciarelli è stato presidente della III Commissione (Vigilanza sul pluralismo dell'informazione; vice presidente della V (Cultura, spettacolo, sport e turismo), nella XI e vice presidente di quella sull'emergenza Covid. Risultato? 75 partecipazioni su 116 convocazioni, pari al 64,6%. Il più attivo nelle commissioni è stato Loreto Marcelli che era vice presidente della VII e della I, componente della giunta per il regolamento e della XII commissione (Tutela del territorio, erosione costiera, emergenze e grandi rischi, protezione civile, ricostruzione) ed è stato presente ai lavori in 133 occasioni su 180, vale a dire il 73,9%
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA