Elezioni comunali in Ciociaria, ecco i sindaci eletti. Ballottaggi ad Alatri e Sora

Elezioni comunali in Ciociaria, ecco i sindaci eletti. Ballottaggi ad Alatri e Sora
4 Minuti di Lettura
Lunedì 4 Ottobre 2021, 17:15 - Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre, 16:44

Primi verdetti elettorali in Ciociaria. Dopo due giorni di votazioni per il rinnovo di 24 Consigli comunali, con un'affluenza totale del 70,63%, si sono chiusi i segggi ed è iniziato lo spoglio in tutti i centri. 

Sono stati eletti i primi sindaci.

Fiorella Gazzellone è il nuovo primo cittadino di Terelle, Guiderà il Comune per per i prossimi cinque anni. Il vicesindaco uscente ha vinto le Comunali presentandosi agli elettori con la lista “Idea Terelle”. Ha conquistato 210 voti, pari all'80,46%. Piuttosto distanziati i due avversari: Mario Di Vizio, con la lista “Terelle per il cambiamento”, si è fermato a 48 preferenze (18,39%), mentre Italo Velardo, a capo di “Alternativa Verde, a 3, pari all'1,15%.

Giovanni Fantaccione, vicesindaco uscente, con la lista "Cambiamo Castrocielo" ha conquistato la fascia a Castrocielo, battendo l'altro aspirante, Graziano Cerasi, presidente uscente dell'assise, a capo della lista "Rinnovamento nella continuità". Quest'ultimo godeva del sostegno dell'ex sindaco Filippo Materiale.

Gianluca Latini, invece, è il nuovo sindaco di Trivigliano. Era l'unico in corsa.

L'ex consigliere regionale ed ex sindaco Angelo D'Ovidio torna alla guida del Comune di Pastena. Ha totalizzato 412 consensi (40,12%). Secondo Attanasio Di Domenico (317, 30,87%) e terzo Mario Parisi (298, 29,02%).

Mario Ferrera, con 310 consensi (69,20%), è stato eletto sindaco a Vicalvi. Piuttosto distaccati gli altri tre aspiranti.

Francesco Antonio Di Lucia è il nuovo sindaco di Casalattico.

L'ex sindaco Luigi Germani, con la lista "Insieme per Arce democraica", è stato rieletto sindaco di Arce. Superati gli altri concorrenti, l'ex sindaco Roberto Simonelli e Alfonso Rosanova.

Leonardo Ambrosi (vice sindaco uscente) è il nuovo sindaco di Castro dei Volsci. Nettissimo il divario sui due avversari Luciano Lancorai e Savina D'Amore.

Marina Di Meo, figlia del sindaco uscente, è il nuovo primo cittadino di Acquafondata. Ha totalizzato 142 voti (67,30%). Sergio Mancone con la lista "Democrazia e trasparenza" e Domenico Luca Pacitto con "Insieme per vincere" ne hanno ottenuti, rispettivamente, 68 e 1.

Valentina Cambone è il nuovo sindaco di Colle San Magno. Con 278 voti (53,36%) ha battuto l'uscente Antonio Di Nota, che inseguiva il tris di mandati. Quest'ultimo ha perso di poco, per 35 preferenze, fermandosi a 243 (46,64%). 

Vincenzo Antonino Iannetta è stato eletto sindaco a Viticuso. Per lui 147 voti (55,89%). Giovanni Tedeschi, giunto secondo, ne ha collezionati 113 (42,97%).

Luciana Martini è il nuovo sindaco di Alvito con 868 voti (50,91%). Ha battuto per una manciata di schede Paola Iacobone (837, 49,09%).

 A Supino confermato l'uscente Gianfranco Barletta (2272 voti pari al 75,01%). Lo sfidante Alessandro Foglietta si è fermato a 717 voti (23,67%). Per la terza candidata, la dottoressa Anna Rita Fracassa, solo 40 voti (1,3%), che non le bastano nemmeno per entrare in Consiglio comunale. 

A Sgurgola sindaco per la sesta volta consecutiva Antonio Corsi che ha raccolto 587 voti pari al 47,42% superando Fabio Spaziani che si è fermato a 426 voti e Giovanni Corsi a 225 preferenze. 

A Collepardo Mauro Bussiglieri eletto per quinto mandato di fila  (366 voti, pari al 53,59%). Per Roberto Sarra 317 voti, pari al 46,41%. 

A Fumone Matteo Campoli strappa la fascia all'uscente Maurizio Padovano con 779 voti pari al 53,21%, contro le 685 preferenze dello sfidante (46,79%).

Ballottagio ad Alatri dove lo scrutinio è ancora in corsa. In testa il candidato del centrodestra Maurizio Cianfrocca (41%) che sfiderà al doppio turno il civico Enrico Pavia (21%). Debacle del Pd e del centronistra, espressione dell'amministrazione uscente: Di Fabio si ferma al 16%. 

Sfida al doppio turno anche a Sora. Alle 22 è in testa il candidato Luca Di Stefano, segue Eugenia Tersigni. Si profila un tonfo per l'uscente De Donatis. 

Cambio della guardia  a Monte San Giovanni Campano: Emiliano Cinelli s’impone (32,8%) e si lascia alle spalle Ciardi (30%), sostenuto dal sindaco uscente Veronesi.

Conferma bulgara a Roccasecca per l'uscente Giuseppe Sacco con l’88,92% delle preferenze (3967 voti), mentre lo sfidante, Bernardo Forte, si è fermato all’11,08% (481 voti). 

Nella sfida infinita di Torrice la spunta l'avvocato Alfonso Santangeli (43%) contro il medico Mauro Assalti (41%). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA