Marco Conti
QUI MONTECITORIO di
Marco Conti

Il premier Conte e come evitare
il rimpasto di governo
grazie al Next Generation Ue

Lunedì 30 Novembre 2020 di Marco Conti

ROMA L’idea non è del tutto nuova, ma potrebbe rappresentare la quadratura del cerchio se dovesse alla fine funzionare: disinnescare la tentazione del rimpasto di governo utilizzando il “Next Generation Ue”. Lo “strumento” da 209 miliardi verrebbe quindi usato per compensazioni interne alla maggioranza e come clava per sterilizzare l’inconcludente azione di ministri particolarmente incapaci. Questi ultimi restano al loro posto, conservano poltrona e status ma le competenze passano a uno dei sei commissari che comporranno la struttura piramidale, sopra la quale ci sono due ministri, Economia e Sviluppo Economico e il presidente del Consiglio. Mentre sotto i sei ‘manager’ ci sarebbero ben trecento dipendenti ministeriali. Il tentativo è in corso ma il rischio di finire su uno scoglio resta altissimo, perché la governance di questa nuova struttura, oltre a generare una miriade di doppi incarichi e consulenze, è tutta da testare. Soprattutto in relazione al rapporto con il Parlamento.

Ultimo aggiornamento: 10:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA