Marco Conti
QUI MONTECITORIO di
Marco Conti

Al G7 il debutto di Draghi
Per l’Europa il nodo
dei rapporti con gli Usa di Biden

Venerdì 19 Febbraio 2021 di Marco Conti

ROMA La prima volta al G7 di Mario Draghi da presidente del Consiglio coincide con la prima volta di Joe Biden. Il presidente americano pronuncerà oggi il suo primo discorso e si comprenderà quale sarà il percorso delle relazione transatlantiche. La stagione-Trump è stata per molti paesi europei un’occasione per muoversi in un crescendo di autonomia nelle relazioni con paesi, come la Cina e la Russia.

Con la nuova amministrazione americana che rientra negli accordi di Parigi sul clima e nell’Organizzazione mondiale della Sanità, Francia e Germania dovranno misurare la disponibilità a rinunciare ad interessi economici che rischiano di far entrare Berlino e Parigi in collisione con Washington.  La Germania frena ulteriori sanzioni a Mosca dopo l’umiliazione subita ai primi di febbraio dall’Alto rappresentante Ue Josep Borrel e la Francia difende con forza l’accordo sugli investimenti recentemente firmato da Bruxelles con Pechino.

C’è poi anche il capitolo Iran dove l’Europa vorrebbe rientrare nella ripresa dei rapporti tesi ad evitare ulteriori violazioni dell’accordo sul nucleare.

 

Ultimo aggiornamento: 11:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA